29.5.14

Spaghetti alla marinara




Ripropongo questa ricetta che avevo pubblicato qualche anno fa'.
Non è, come giustamente potrebbe far pensare il suo nome, una ricetta a base di pesce, ma una vecchia maniera per cucinare gli spaghetti, che cuocendo direttamente nella salsa, cattureranno tutto il sapore e il profumo dei suoi semplici ingredienti: olio, pomodoro, basilico, aglio e peperoncino.
Anche se non è stagione di pomodori buoni e sugosi io questo piatto lo preparo spesso utilizzando i pelati e il basilico surgelato, e vi assicuro che ottengo sempre un risultato di tutto rispetto.
Buona giornata!!

Gli ingredienti:
  • 400 g di spaghetti
  • 1 kg di pomodori maturi e sugosi, in questa stagione vanno bene anche i pelati
  • 1/2 cipolla
  • 2 spicchi d'aglio
  • 10 foglie di basilico
  • 1 peperoncino
  • 1/2 bicchiere di olio di oliva
  • sale - pepe
  • parmigiano veg
Il procedimento:
In mezzo bicchiere di olio fate rosolare la cipolla tritata e gli spicchi d'aglio, che eliminerete appena tenderanno a scurirsi; aggiungete subito dopo il basilico fresco e i pelati, metteteli nel tegame interi con la loro acqua e schiacciateli con una forchetta.
Insaporite con peperoncino, sale e pepe.


Lasciate cuocere a fiamma minima e nel frattempo mettete a bollire l'acqua, salate e tuffatevi gli spaghetti scolandoli appena avranno perso la rigidità, qualche minuto, c'è chi salta questo passaggio e mette gli spaghetti crudi direttamente nel tegame del pomodoro, ma io trovo che poi il piatto finito risulti un po' colloso e preferisco sbollentarli un po'.
Trasferiteli nel tegame della salsa e terminate la cottura a fiamma vivace, ma facendo attenzione a che l'insieme non asciughi troppo, nel caso avvenisse allungate con un po' di acqua bollente.



Tenete presente che se usate i pomodori freschi a cottura ultimata questo piatto potrà risultare un po' brodoso, con i pelati in genere non succede: servitelo ben caldo accompagnandolo da parmigiano veg.




Nessun commento:

Posta un commento

Un grazie a tutti voi che avete dedicato un po' del vostro tempo al mio blog.
Barbara