28.9.17

SEITAN AL FORNO CON SALSA ALL'AGLIO E PATATE ARROSTO




Una ricetta per cucinare il seitan davvero appetitosa.
Una salsa super gustosa, con tanti spicchi d'aglio che diventano belli, teneri, dolci e così buoni quando vengono arrostiti!!!
Vi consiglio di usare seitan alla piastra, molto più saporito del seitan al naturale.
Da provare anche con Quorn, Muscolo di grano o funghi Pleurotus!!
Buona serata!!


INGREDIENTI:
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 400 g di seitan alla piastra tagliato a fettine
  • sale e pepe nero appena macinato
  • 1 testa d'aglio completa (spicchi divisi, pelati e lasciati interi)
  • 1 cipolla tagliata a dadini
  • 2 cucchiai di farina
  • 300 ml di brodo di verdure 
  • 1 cucchiaio e mezzo di foglioline di timo fresco o 1/2 cucchiaio di timo secco
  • 1 cucchiaio di margarina vegetale
  • il succo di 1/2 piccolo limone
  • prezzemolo tritato
  • 700 g di piccole patate
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • rosmarino fresco tritato
  • sale e pepe

PROCEDIMENTO:
Preriscalda il forno a 200°C.
Lava e spazzola bene le patate, senza togliere la buccia, asciugale e tagliale per il lungo.
In una ciotola unisci 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, il rosmarino fresco tritato, il sale e il pepe.
Versa sulle patate e mescola bene fino a quando le patate sono uniformemente coperte.
Su una teglia foderata di carta forno sistema le patate con il lato tagliato verso il basso.
Inforna e cuoci  per 30-35 minuti, finché le patate saranno tenere all'interno ma leggermente croccanti all'esterno.
Mentre la patate cuociono prepara il seitan in salsa d'aglio: riscalda  gli altri 2 cucchiai di olio in una padella che possa essere messa anche in forno.
Aggiungi la cipolla e l'aglio e fai cuocere 4-5 minuti finchè avranno preso un colore dorato.
Unisci le fettine di seitan e fallo rosolare bene da tutte e due le parti.
Spolverizza la farina sulle fette di seitan, mescola e rigira bene le fette.
Metti il coperchio o copri il tutto con un foglio di alluminio e metti in forno insieme alle patate (la padella del seitan nel ripiano centrale e quella delle patate, che ormai saranno oltre metà cottura, nel ripiano basso).
Fai cuocere 15 minuti, poi togli dal forno e rimetti la padella sul fornello.
Versa il brodo caldo, sale e pepe e fai sobbollire la salsa qualche minuto, fino a quando si sarà leggermente addensata.
Spegni il fuoco, aggiungi la margarina, il succo di limone e mescola bene.
Il seitan al forno con salsa all'aglio è pronto, servilo spolverizzato di prezzemolo fresco tritato e con le patate arrosto, insieme ad un'insalata per un pasto completo.









25.9.17

Pasta con salsa di fagioli bianchi e cicoria catalogna



Questa salsa vegan per condire la pasta è fantastica, cremosa e avvolgente. A prima vista può sembrare una ricca salsa al formaggio, con burro o panna, ma non lo è!!!
Sono solo fagioli bianchi (cannellini o bianchi di Spagna) frullati insieme a pochi ingredienti che le conferiranno un gusto speciale, è talmente buona da mangiare a cucchiaiate direttamente dalla ciotola, prima ancora di condire la pasta!!
L'abbinamento con la cicoria catalogna è la morte sua, ma potete variare usando le bieta da costa, il radicchio rosso, quello che vi suggerisce la fantasia.
Provatela anche sulla pasta lunga, tipo fettuccine, pappardelle o linguine al posto della panna, sentirete che bontà!!!
Buona settimana!!!


INGREDIENTI per 3-4 persone:
  • 500 g di cicoria catalogna
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d'aglio tritati
  • 50 g di margarina veg
  • 4 spicchi d'aglio affettati
  • 480 g di fagioli bianchi lessati di Spagna o Cannellini, (vanno bene anche in lattina sciacquati e scolati)
  • 250 g  di brodo vegetale a basso contenuto di sodio
  • 1 cucchiaio di latte di soia non zuccherato
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • sale e pepe nero a piacere
  • 300/350 g di pasta


PROCEDIMENTO
Lavate e tagliate a pezzetti gli steli di cicoria catalogna.
In una padella scaldate l'olio a fuoco medio e unite gli spicchi d'aglio.
Fate cuocere qualche minuto sempre mescolando e poi aggiungete la catalogna.
Cuocete a fuoco vivace mescolando ogni tanto per circa dieci minuti, le verdure devono appassire leggermente ma rimanere al dente.
Salate, pepate e togliete dalla padella.
Tritatele grossolanamente e mettete da parte.
Nella stessa padella sciogliete la margarina e fuoco dolce.
Aggiungete l'aglio e cuocete per 2-3 minuti mescolando frequentemente.
Trasferite la margarina e l'aglio in un frullatore, aggiungete i fagioli, il brodo vegetale, il latte di soia e l'amido di mais.
Frullate il tutto fino ad ottenere una salsa completamente liscia.
Versare la salsa nella padella, salate, pepate e fate addensare leggermente (non troppo però) a fuoco dolce.
Aggiungete la pasta e mescolate bene per rivestire il tutto (al momento vi sembrerà che la quantità di salsa sia troppa, ma poi vi accorgerete che la pasta la assorbe quasi tutta).


Dividete in porzioni e servitela con 2-3 cucchiai di cicoria catalogna.





.

19.9.17

HARVEST APPLE PIE



Giorni di inizio autunno... la raccolta delle mele nuove...  tanta voglia di torta...
Riuniamo il tutto e prepariamo la torta di mele per eccellenza, sua maetà l'Apple Pie!!!


INGREDIENTI:

  • 350 g di farina
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna fine
  • 180 g di vegan burro all'olio di cocco o margarina veg (più qualche fiocchetto per il ripieno)
  • da 8 a 10 cucchiai di acqua ghiacciata
  • 1,5 kg di mele sbucciate e tagliate a fettine abbastanza sottili (un misto di Granny Smith e Golden delicius)
  • 100 g di zucchero di canna, se le mele sono molto dolci potete metterne anche meno
  • il succo di un piccolo limone fresco
  • la punta di un cucchiaino di noce moscata
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 4 cucchiai di amido di mais o tapioca
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di latte di soia + 1 cucchiaio di sciroppo d'acero scuro per spennellare
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna



PROCEDIMENTO:
1.In una grande ciotola, mescolate la farina con il sale e lo zucchero.
Unite il burro freddo a cubetti e con l'aiuto di due coltelli iniziate a tagliare l'impasto come spiegato nel video.
Fermatevi quando il tutto avrà raggiunto la consistenza di grossi piselli.
Versate un cucchiaio di acqua ghiacciata sopra il composto di farina, mescolando delicatamente con una forchetta.
Continuare ad aggiungere acqua quel tanto che basta per tenere insieme la pasta.
E' molto importante non impastare, dovrete solo compattare l'impasto che si presenterà come una palla dall'aspetto irregolare e ammassato.
Dividete l'impasto in due parti, una leggermente più grande dell'altra.
Mettete in frigo a riposare per 30 minuti.

2. In una grande ciotola, unite le mele, il sale, lo zucchero, il succo di limone, la cannella e la noce moscata.
Mescolate bene e aggiungete due cucchiai di amido di mais, mescolate bene e fate riposare, mescolando ogni tanto.

3. Preriscaldare il forno a 190 °C.
Togliete la pasta dal frigo, appoggiate la palla più grande su un foglio di carta da forno e con un mattarello leggermente infarinato stendete la pasta in un cerchio da 32 cm
L'impasto, se avete seguito il procedimento alla lettera, non sarà difficile da lavorare, se dovessero apparire delle crepe aggiustatele con le dita.
Rovesciate il disco di pasta in una teglia da 26-28 cm e rimuovete la carta forno.
Ripiegate il bordo in eccesso e mettete in frigo.
Stendete l'altro disco di pasta fino a formare un cerchio di 30 cm.
Con le formine ricavate le foglie, mettetele su un vassoio e riponetele in frigo.
I ritagli di pasta ricompattateli velocemente, stendeteli e con le formine ricavate altre foglie, così via fino a d esaurimento.

4. Estraete la tortiera dal frigo e cospargete la base con due cucchiai di amido di mais.
Aggiungete il ripieno di mele, livellate bene, e mettete qualche fiocchetto di burro.
Ricoprite il tutto con le foglie in modo decorativo
Spennellate la torta con una miscela di latte di soia e sciroppo d'acero e spolverizzate con lo zucchero.
Coprite la torta con un foglio di carta forno e infornate per 45 minuti, poi togliete la carta, controlate il grado di doratura e se i bordi si colorano troppo copriteli con un foglio di alluminio ripiegato a ciambella.
Contiuate la cottura per altri 15 minuti o fino a quando i succhi della frutta inizieranno a fuoriuscire tra le foglie.
Estraete dal forno e fatela intiepidie leggermente prima di servirla.
Ottima gustata con una pallina di vegan panna montata o vegan crema pasticcera.














17.9.17

SOOKHA ALOO MATAR (CUCINA INDIANA)



Sookha aloo matar, che tradotto dall'hindi significa patate e piselli asciutti, è un piatto tipico della cucina Indiana, praticamente un curry di patate e piselli.
Di questa ricetta esistono due versioni, la variante asciutta, che è questa che vi propongo e quella in brodo, che pubblicherò più avanti.
Se amate la cucina indiana, così calda e speziata, questo piatto fa per voi, provatelo!
Buona domenica!


Ingredienti:
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 piccola cipolla
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 pezzetto di zenzero tritato
  • 1 peperoncino verde fresco tritato
  • 700 g di patate
  • 400 g di piselli surgelati
  • 1 cucchiaino di semi di cumino
  • 1/2 cucchiaino di polvere di peperoncino
  • 1 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1/2 cucchiaino di polvere di Garam Masala
  • 300 ml di acqua calda
  • sale
  • coriandolo o prezzemolo fresco tritato
Procedimento:
Lavate le patate senza togliere la pelle e tagliatele a grossi pezzettoni (se usate patate baby tagliatele solo a metà).
Scaldate l'olio a fuoco dolce in una teglia, unite i semi di cumino e fate insaporire per qualche minuto.
Tritate molto finemente la cipolla con l'aglio e aggiungeteli in padella, mescolate e fate andare fino a quando la cipolla si sarà ammorbidita.
Ora aggiungete le patate e i piselli, mescolate e cuocete per 7-8 minuti.
Aggiungete lo zenzero, il peperoncino verde e mescolate per 1 minuto.
Unite la polvere di peperoncino, di cumino e di coriandolo.
Versate circa 300 ml di acqua calda, coprite e fate cuocere per 20-25 minuti, o fino a quando le verdure saranno cotte, se durante la cottura l'acqua asciuga troppo aggiungetene un'altro po'.


A fine cottura il tutto deve presentarsi bello asciutto.
Unite ora il Garam Masala e mescolate bene.
Gurnite con il coriandolo fresco e servite accompagnato da riso basmati.




13.9.17

LA MIA PASTA E FAGIOLI DELL'ULTIMO MINUTO



Vi lascio la ricetta della pasta e fagioli veloce, ideale da preparare all'ultimo minuto, quando improvvisamente ci assale la voglia di assaporare questo piatto della tradizione ma il tempo per prepararlo è davvero poco.
Per questa versione della pasta e fagioli uso i fagioli in lattina, se ho a disposizione del brodo vegetale, altrimenti metto un dado da brodo senza glutammato e senza olio di palma (es. Alcenero).
Per la pasta uso quella che ho in dispensa al momento, possono essere fettuccine o tagliatelle senza uova, tubetti o anche spaghetti spezzettati, come in questo caso.
Se avete più tempo e volete preparare una pasta e fagioli con vuole la tradizione date un'occhiata al ricettario nella sezione pasta, zuppe e minestre, ne troverete un bel po'.
A presto!!!


Ingredienti:
  • 400 g di patate tagliate a cubetti
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d'aglio tritato
  • 1 rametto di rosmarino fresco
  • 4 foglie di salvia fresca
  • sale e pepe
  • 600 ml di brodo vegetale o acqua e dado vegetale senza glutammato e senza olio di palma
  • 480 g di fagioli in lattina (2 lattine), scolati e risciacquati
  • 130 g di pasta (quella che al momento avete)
  • vegparmigiano
Procedimento:
Versate l'olio in una casseruola, unire l'aglio e fate soffriggere per due minuti a fuoco dolce.
Aggiungete le patate, le erbe aromatiche, mescolate e fate insaporire per due minuti. 
Versate il brodo, coprite, portate a bollore e fate cuocere per dieci minuti.
Togliete metà delle patate con un mestolo forato e mettete da parte.
Unite una lattina di fagioli scolati, aspettate che riprenda il bollore e fate cuocere per altri tre minuti.
Con un mixere ad immersione frullate la minestra fino a formare una crema.
Rimettete in pentola le patate tenute da parte e unite l'altra lattina di fagioli scolati, regolate di sale e pepe, versate la pasta e se fosse troppo densa allungate con un po' di brodo bollente.
Portate la pasta a cottura, mescolando frequentemente.
La nostra pasta e fagioli veloce è pronta, servitela con un filo di olio etravergine di oliva e abbondante parmigiano veg.







12.9.17

ZUPPA DI POMODORI ARROSTITI




La zuppa di pane è pomodoro arrosto è una versione personalizzata della pappa al pomodoro toscana.
Io preferisco preparare questa zuppa con i pomodori arrostiti, perché aumenta la dolcezza degli stessi e così si concentrano tutti i sapori, e aggiungo solo acqua che non altera il sapore del piatto come succede con il brodo vegetale.
A presto!!


Ingredienti:
  • 1,300 kg di pomodori, tagliati a pezzi se grandi o a metà se ciliegini 
  • 1 grossa cipolla tagliata in grossi pezzi 
  • 1 testa d'aglio, spicchi separati, leggermente schiacciati e non pelati
  • 1 grossa carota tagliata a pezzettoni
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva 
  • 1 cucchiaino di sale 
  • pepe macinato  fresco
  • 150 g (circa un paio di fette) di pane rustico
  • 500-600 ml d'acqua
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • peperoncino a piacere
  • vegparmigiano (facoltatico)
  • olio extravergine di oliva

Preparazione:
Preriscaldare il forno a 200 °C
Ricoprire la leccarda del forno con un foglio di carta forno e adagiarvi tutte le verdure in un unico strato.
Spruzzate di olio di oliva, salate, infornate a fate cuocere per circa un'ora, le verdure devono risultare morbide e leggermente caramellate.


Mentre le verdure stanno arrostendo tostate le fette di pane con un tostapane oppure infornandole per qualche minuto.
Togliete le verdure dal forno e schiacciate gli spicchi d'aglio in modo da far fuoriuscire la polpa.
Mettete il tutto in una pentola e aggiungete il mazzetto di basilico, il sale, il peperoncino e 2½ tazze d'acqua, mettete il coperchio e portate a bollore su fuoco dolce.


Tagliate il pane a cubetti di media grandezza, aggiungeteli alla zuppa e fate cuocere per venti minuti.
A questo punto potete decidere se lasciare la zuppa così com'è oppure se dare una breve frullata con un mixer ad immersione in modo da ottenere una minestra dalla consistenza grossolana.
Valutate la consistenza e se vi sembra troppo densa allungate con un po' di acqua bollente.
Servite con un filo di olio extravergine d'oliva e un po' di parmigiano veg.



8.9.17

Vegan pasta alla "Vecchia Bettola"




La mia variante vegan ricavata da una delle tante ricette presenti in rete. Dopo averne provate alcune quella che ci è piaciuta di più è la versione del ristorante americano "Nick and Toni’s" che prevede una maggiore quantità di pomodoro rispetto alle altre versioni.
A presto!!!


Ingredienti:
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1/2 cipolla tritata
  • 3 spicchi d'aglio tritati
  • 1 cucchiaio di fiocchi di peperoncino
  • 1 cucchiaino di origano secco
  • 250 ml di vodka
  • 800 g di pomodori pelati San Marzano o pomodorini (in lattina o freschi)
  • 180 g di panna di soia o di riso
  • sale e pepe a piacere
  • origano o basilico fresco
  • parmigiano veg

Preparazione:
Preriscaldate il forno a 190°C.
Scaldate una teglia (che possa andare anche in forno) a fuoco medio con olio d'oliva.
Aggiungete la cipolla tritata, l'origano secco e il peperoncino.
Fate cuocere per 5 minuti, aggiungete l'aglio e proseguite la cottura per altri 3 minuti, mescolando.
Sfumate con la vodka e lasciate cuocere per 6-7 minuti.
Scolate i pelati dal liquido, rompeteli con le mani e versateli nella padella (se usate i pomodorini freschi tagliateli in quattro senza pelarli).
Salate, pepate e infornate per un'ora.
Nel frattempo portate a bollore una pentola d'acqua e cuocetevi la pasta.
Trasferite la salsa di pomodoro in un frullatore e fate andare fino ad ottenere una crema.
Rimettetela nella pentola a fuoco molto basso, aggiungete la vegan panna e l'origano fresco.


Mescolate per un minuto, aggiungete la pasta, un po' di formaggio da grattugia veg o parmigiano veg  e se la salsa vi sembra troppo densa allungatela con un po' di acqua di cottura della pasta, fate andare ancora qualche minuto e poi servitela con qualche fogliolina di origano o prezzemolo fresco.
A pacere spolverizzate con altro formaggio veg.