3.6.14

Seitan Tandoori



La veganizzazione di un piatto che mi piaceva tantissimo, il pollo tandoori.
La mia è una versione personalizzata del suddetto piatto, la quantità di spezie dipende molto dal gusto personale, sentitevi liberi di usarne di più o di meno.
Per un risultato ottimale l'ideale sarebbe usare le spezie intere, facendole tostare in una padella per estrarne l'aroma, la spezie in polvere invece con il tempo perdono tutto il sapore.
Io avevo del seitan già tagliato a fette ma per un risultato esteticamente più gradevole vi consiglio di tagliarlo a pezzettoni.
Comunque mi è piaciuto moltissimo, e l'hanno apprezzato anche i miei familiari.
Buon lunedì di Pasquetta!!!

Gli ingredienti:
  • 600 g di seitan autoprodotto oppure acquistato, tagliato a cubotti
  • 1 spicchio d'aglio affettato
  • 1 cipolla piccola tagliata a pezzetti
  • 125 g di yogurt di soia
  • 1 limone
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • 90 ml di olio extravergine di oliva
  • 3 cucchiaini di garam masala oppure: la punta di un cucchiaino di semi di coriandolo in polvere, la punta di un cucchiaino di cumino in polvere, la punta di un cucchiaino di curcuma in polvere, la punta di un cucchiaino di zenzero in polvere, la punta di un cucchiaino di paprica piccante, la punta di un cucchiaino di senape in granelli,1 pizzico di cannella,1 pizzico di noce moscata, i semini contenuti in 2 capsule di cardamomo, 1 chiodo di garofano.
Preparate il seitan e tagliatelo a cubotti.
Grattugiate la scorza del limone e spremetene il succo.
Nel boccale del mixer inserite tutti gli ingredienti per la marinata e tritate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versate il composto in un recipiente abbastanza grande e immergetevi il seitan coprendolo bene con la salsa.
Lasciate marinare per circa 6-8 ore.
Trasferite il seitan con tutta la marinata in una teglia da forno e infornate a forno preriscaldato a 200°C per circa 20 minuti massimo mezz'ora fino a quando la salsa si sarà rappresa.
Servite caldo.




Nessun commento:

Posta un commento

Un grazie a tutti voi che avete dedicato un po' del vostro tempo al mio blog.
Barbara