10.6.16

Vegan caramel apple pie


Ogni tanto si risveglia in me la voglia di dolce, sempre più raramente però, e quando mi succede cerco di assecondarla.
I dolci con le mele sono quelli che prediligo e tra tutti l'apple pie, ma quella che vi propongo oggi è il non plus ultra delle apple pie, la "Caramel apple pie", naturalmente in versione riveduta vegan. 
Una fettina di questa torta soddisfa la mia voglia di dolce, quello che rimane è stato spazzolato tutto 
dal resto della famiglia.
Buona serata!!!


Per la crosta:
  • 400 g di farina
  • 150 g di burro all'olio di cocco o margarina veg
  • mezzo cucchiaino di sale
  • un cucchiaino di zucchero
  • qualche cucchiaio di acqua freddissima (circa 8-10)

Togliete la margarina dal frigo 15 minuti prima di preparare l'impasto, a meno che non faccia troppo caldo. Setacciate la farina con il sale e lo zucchero: questo passaggio serve a far respirare meglio l'impasto e a renderlo croccante e leggero.
Aggiungete la margarina tagliata a pezzettini e incorporatela alla farina usando la punta delle dita sollevando e lasciando cadere nella terrina, fino a quando l'impasto non avrà assunto l'aspetto di tante molliche.
Aggiungete 2-3 cucchiai di acqua e incorporatela con un coltello a lama piatta, tagliando l'impasto più che mescolarlo, facendo ruotare la terrina.
Il composto assumerà un'aspetto granuloso, unite qualche altro cucchiaio di acqua, sempre tagliando l'impasto e valutate la consistenza tenendone un pezzetto tra le dita, se non rimane compatto dovete aggiungere un po' d'acqua, facendo in modo però che non risulti eccessivamente umido altrimenti una volta cotto diventerà appiccicoso e si ridurrà di volume, se invece l'impasto è troppo secco si sgretolerà al momento di essere steso; si tratta di trovare la giusta proporzione di acqua, che varia in base all'assorbimento della farina.
Quando l'impasto avrà raggiunto la giusta consistenza formate una palla senza lavorarla, solo pressandola.
Dividetela in due parti, una un po' più grande dell'altra, avvolgetele nella pellicola e mettetele in frigo per 20-30 minuti (in estate almeno 30 minuti). Non saltare questo passaggio perché serve a stendere meglio l'impasto ed evitare o limitare che si riduca di volume una volta infornato.
Stendete il primo disco con il matterello e ricoprite uno stampo 22-24, questo tipo di torte andrebbero servite direttamente nello stampo, per questo se ne avete uno carino in pirex o ceramica sarebbe meglio.
Dal secondo disco ritagliare 10-12 strisce che andranno a formare il reticolo.
Rimettere lo stampo e il reticolo in frigo fino al momento dell'assemblaggio della torta.





Poi serviranno:
  • 5-6 grosse mele (io Golden delicius)
  • 100 g di zucchero di canna
  • 100 g di zucchero semolato
  • 80 g di burro all'olio di cocco o margarina veg
  • 60 ml di acqua
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiai di amido di mais

Affettate le mele con la buccia abbastanza sottili.
Preriscaldate il forno a 215 °C e posizionate la griglia nel ripiano centrale.
Mettete gli zuccheri mescolati con l'amido di mais in una casseruola, aggiungete la margarina, il sale, la cannella, e l'acqua, ponete su fuoco medio e portare a ebollizione.
Quando avrà raggiunto il bollore e gli ingredienti saranno perfettamente amalgamati, spegnete il fuoco e mettete da parte.
Riprendete i due dischi di pasta dal frigo, sistemate le mele nello stampo, ricoprite la torta con le strisce intrecciandole come in foto, e sigillate i bordi della torta. Lavorate abbastanza velocemente per non scaldare troppo i grassi dell'impasto.
Con un cucchiaio versate il caramello uniformemente su tutta la superficie della torta, compreso il reticolo, evitando i bordi.







Mettete un foglio di alluminio sul fondo del forno che raccolga le eventuali colature dello sciroppo e infornate a 215°C per 15 minuti, poi abbassate a 175°C e continuate la cottura per 30-40 minuti.
Se la superficie diventa troppo scura copritela con un foglio di carta forno.
Fate raffreddare qualche ora e servite con panna veg leggermente montata o un pallina di gelato veg.




Nessun commento:

Posta un commento

Un grazie a tutti voi che avete dedicato un po' del vostro tempo al mio blog.
Barbara