31.10.14

Minestra di riso e verza




Un piatto povero di antica tradizione; la minestra di riso e verza è un classico della gastronomia veneta. Cibo umile e antichissimo è stato protagonista per secoli nelle mense povere.  Nelle case delle famiglie venete d'inverno non manca mai..nemmeno nella mia!!

Per questo piatto, come in molti altri piatti legati alla tradizione, io con gli ingredienti vado a occhio, ma cercherò di darvi delle dosi indicative.

Ingredienti per sei persone:

1 verza di almeno 800 g ♦ 200 g di riso vialone nano ♦ 1 grossa cipolla ♦ 2 spicchi d'aglio schiacciati
rosmarino tritato ♦ 2 pomodori pelati frullati ♦ 30 g di olio extravergine di oliva
2 litri di brodo di verdure ♦ sale ♦ pepe ♦ Parmigiano vegan a volontà

................................................

In una pentola, possibilmente di coccio, unite con l'olio e l'aglio e fatelo rosolare lentamente.
Tritate la cipolla, unitela al soffritto e fatela rosolare bene.
Quando avrà preso colore unite la verza tagliata e striscioline, il trito di rosmarino, mescolate bene e lasciate insaporire un po'.
A parte portate a ebollizione il brodo e aggiungetelo alla verza.
Salate, pepate e versate i pomodori.
Coprite e cuocete fino a quando la verza si sarà ammorbidita.
Versate il riso e portate a cottura.
Unite il parmigiano vegan, mescolate bene e servite.
Potete scegliere come servirlo: se vi piace tipo risotto tenetelo all'onda, non troppo asciutto, mentre se volete servirlo sotto forma di minestra densa allungate con ulteriore brodo bollente.
Io lo preferisco sotto forma di minestra.


Nessun commento:

Posta un commento

Un grazie a tutti voi che avete dedicato un po' del vostro tempo al mio blog.
Barbara