28.7.15

Vegan Blackberry pie (torta di more americana)


Se vi ritrovate in cucina con troppe more raccolte durante le vostre passeggiate in campagna o nei boschi e volete qualcosa di diverso dalla solita marmellata, provate questa torta. Vi assicuro che non ve ne pentirete, lo sciroppetto che fuoriesce al taglio della torta è qualcosa di delizioso!!!
Vi auguro una buona serata!!

Per questa torta vi serviranno:
  • 600 g di pasta brisée: 400 g di farina, 1 cucchiaino di sale, 180 g di margarina vegetale (o 120 ml di olio di semi di mais), 1 cucchiaio di zucchero a velo, 5-6 cucchiai di acqua ghiacciata.
  • 1,2 kg di more fresche
  • 150 g di zucchero
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 30 g di amido di mais o tapioca o fecola di patate
  • una spolverata di cannella (facoltativo)
  • 15 g di margarina vegetale a cubetti, facoltativa
  • 1 cucchiaio di latte o panna veg per spennellare la superficie della torta
  • una spolverata di zucchero semolato
  • uno stampo da 23-24 cm.

Preparate la brisée: solitamente la preparo a mano, ma quando fa' molto caldo preferisco usare un robot, si prepara più rapidamente e l'impasto si mantiene più fresco rispetto alla preparazione manuale.
Inserite nel robot la farina, il sale e lo zucchero, frustate brevemente ad impulsi per emulsionare il tutto.
Aggiungete la margarina tagliata a piccoli cubetti (o l'olio a temperatura ambiente) azionate ad impulsi fino a quando il composto non apparirà sbriciolato. Con le lame in movimento aggiungete un cucchiaio di acqua alla volta finché l'impasto non si sarà amalgamato. Non esagerate nel lavorare la pasta altrimenti, una volta infornata si indurirà e si restringerà. E' molto importante che l'impasto non assuma la forma di una palla, questo significa che è stato lavorato troppo. Per un impasto ottimale devono formarsi diversi mucchietti. Rovesciatelo su una superficie infarinata, compattatelo e formate una palla. Dividetela in due, appiattiteli leggermente formando due dischi di circa 10-15 cm, avvolgeteli nella pellicola e metteteli in frigo per 30 minuti.

Preparate il ripieno: lavate delicatamente le more e mettetele ad asciugare su un canovaccio, tamponatele leggermente, riversatele in una grande ciotola e conditele con il succo di limone. In una scodella unire lo zucchero, la cannella, l'amido di mais e mescolate bene. Versate sulle more e mescolate delicatamente

Preriscaldate il forno a 220°C. Stendete una palla di impasto su una superficie leggermente infarinata fino a formare un disco di circa 30 cm di diametro, posizionatelo nello stampo facendo fuoriuscire i bordi, copritelo con pellicola e mettetelo in frigo. Stendete anche l'altra palla di impasto e mettetela in frigo.
Riprendete lo stampo, versate le more e distribuite i pezzetti di margarina.


Coprite con l'altro disco, unite i bordi e rimboccateli all'interno dello stampo e formate un bordo ondulato.
Con un coltello praticate qualche taglio al centro della torta per facilitare la fuoriuscita del vapore, spennellate con il latte veg e per ultimo spolverizzate con lo zucchero.


Infornate nel terzo inferiore del forno e cuocete per 15 minuti, poi abbassate  190°C  e coprite con un foglio di alluminio se la superficie dovesse colorire troppo, continuate la cottura per altri 30 minuti, fino a quando i succhi della frutta inizieranno a fuoriuscire dai tagli e la superficie risulterà bella dorata.
Estraete la torta dal forno e fatela raffreddare per qualche ora su una gratella prima di tagliarla.
Gustatela con gelato alla vaniglia o panna leggermente montata, tutto rigorosamente veg.



Nessun commento:

Posta un commento

Un grazie a tutti voi che avete dedicato un po' del vostro tempo al mio blog.
Barbara