27.1.15

Vegan apple pie con burro all'olio di cocco



Salve a tutti!!
Vi avevo accennato nel post precedente che avrei preparato un'apple pie utilizzando il vegan burro all'olio di cocco. Devo dire che il risultato mi ha molto sorpreso, ho ottenuto una crosta perfetta!!!
Non so se avete mai avuto modo di leggere la ricetta di una qualunque american pie, negli ingredienti, oltre al burro, viene spesso menzionato lo Shortening (accorciamento), un insieme di oli vegetali, generalmente denominata Crisco, dove la sua funzione è di inibire la formazione del glutine in impasti tipo croste per torte e pasta sfoglia e la sua capacità di rimanere solido a temperatura ambiente si traduce in un prodotto finito croccante e friabile. In questa ricetta il vegan burro, essendo a base di olio di cocco sostituisce in pieno il burro vaccino e lo shortening.
Per la preparazione della crosta vi consiglio di guardare questa sequenza tratta dal film "Labor day"; la spiegazione più bella e completa che abbia mai visto!!!
Già che ci siete guardatevi anche il film perché merita proprio!!

Come preparare The perfect pie crust



INGREDIENTI:

  • 350 g di farina
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna fine
  • 180 g di vegan burro all'olio di cocco (più qualche fiocchetto per il ripieno)
  • da 80 a 110 ml di acqua ghiacciata


  • 1,5 kg di mele sbucciate e tagliate a fettine abbastanza sottili (un misto di Granny Smith, Pink Lady e Golden delicius)
  • 100 g di zucchero di canna, se le mele sono molto dolci potete metterne anche meno
  • il succo di un piccolo limone fresco
  • la punta di un cucchiaino di noce moscata
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 4 cucchiai di amido di mais o tapioca
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di latte di soia + 1 cucchiaio di sciroppo d'acero scuro per spennellare
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna


PROCEDIMENTO:
1. In una grande ciotola, unire le mele, lo zucchero, il succo di limone e la cannella.
Mescolare bene e aggiungere 2 cucchiai di amido di mais, mescolate bene e fate riposare, mescolando ogni tanto.

2. Preriscaldare il forno a 200 °C.
In una grande ciotola, mescolate la farina con il sale.
Versate il burro e con l'aiuto di due coltelli iniziate a tagliare l'impasto come spiegato nel video.
Fermatevi quando il tutto avrà raggiunto la consistenza di grossi piselli.
Versate 1 cucchiaio di acqua ghiacciata sopra il composto di farina, mescolando delicatamente con una forchetta.
Continuare ad aggiungere acqua quel tanto che basta per tenere insieme la pasta.
E' molto importante non impastare, dovrete solo compattare l'impasto che si presenterà come una palla dall'aspetto irregolare e ammassato.
Dividete l'impasto e formate due parti, una leggermente più grande dell'altra.
Mettete in frigo a riposare per 30 minuti.

3. Appoggiate la palla più grande su un foglio di carta da forno e con un mattarello leggermente infarinato stendete la pasta in un cerchio da 32 cm
L'impasto, se avete seguito il procedimento alla lettera, non sarà difficile da lavorare, se dovessero apparire delle crepe aggiustatele con le dita.
Rovesciate il disco di pasta in una teglia da 26-28 cm e rimuovete la carta forno.
Stendete l'altro disco di pasta fino a formare un cerchio di 30 cm.

4. Cospargete 2 cucchiai di amido di mais alla base della torta.
Aggiungete il ripieno di mele, facendo la cupola al centro il ripieno, e mettete qualche fiocchetto di burro qua e la.
Coprite con l'altro disco di pasta e modellatelo un po'.
Tagliate i bordi della crosta, schiacciateli un po' e rivoltate la crosta inferiore su quella superiore.
Se vi avanza della pasta potete usarla per delle decorazioni.
Spennellate la torta con 1 cucchiaio di latte di soia, e disponete e le decorazioni sulla crosta. Spolverizzate con zucchero e praticate dei fori con una forchetta.
Collocare la torta su un foglio di carta da forno o di alluminio per catturare il succo di cottura.
Infornate per 30 minuti a 200°C, poi abbassate a 180°C e continuate la cottura per altri 20-30 minuti, fino a doratura, coprendo con un foglio di carta forno se la torta tende a colorare troppo.
Sarà pronta quando i succhi della frutta inizieranno a fuoriuscire dai tagli della torta.
Fate raffreddare' prima di servire, anche se personalmente preferisco gustarla tiepida.









2 commenti:

  1. Ciao Barbara, mi chiedevo che fine avessi fatto, e questa mattina che mettevo ordine nel blog, mi sono imbattuta nel tuo blog e ho letto che lo hai chiuso ma aperto questo......ma certo che ti seguo qui, anche perché sto cambiando un po' anche il mio modo di cucinare, soprattutto i dolci, e non posso che essere felice per te e la tua scelta.
    Ti auguro un felice week end cara.
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Vale, scusa il ritardo ma è un periodo ricco di impegni, infatti non passavo da un bel po' a controllare i miei blog.
      Grazie per aver scelto di seguirmi anche qui.
      Un abbraccio, Barbara

      Elimina

Un grazie a tutti voi che avete dedicato un po' del vostro tempo al mio blog.
Barbara