19.8.16

Minestra di fagioli e granoturco



Una ricetta della cucina povera, tipica del Friuli Venezia Giulia, molto apprezzata per la sua semplicità. Si utilizzano le pannocchie giovani, ancora tenere, i cui chicchi racchiudono una specie di lattice. Se non li trovate potete usare il mais in scatola o le panocchiette sotto vuoto già cotte in vendita al super, aggiungendole verso la fine della cottura.
Questa è la mia personale versione, veganizzata e con soffritto di verdure (che la ricetta originale non prevede, ma a me piace così).
Buona giornata e buon fine settimana!!


Ingredienti:

  • 300 g di fagioli freschi oppure 150 di fagioli secchi
  • 1 grossa cipolla
  • 2 coste di sedano
  • 1 grossa carota
  • 1 grossa patata
  • mezzo bicchiere di vino 
  • 2 grossi pomodori maturi privati dei semi e tritati
  • 2-3 panocchie di granoturco giovane (circa 200 g di chicchi sgranati)
  • 1 foglia di alloro
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 rametto di rosmarino
  • qualche foglia di salvia
  • sale
  • peperoncino macinato
  • olio extravergine d’oliva qb


Procedimento:

Se si usate i fagioli secchi metteteli a bagno per tutta la notte poi scolateli e sciacquateli.
Tritate finemente la cipolla, il sedano, la carota e e le erbe aromatiche.
In una pentola di coccio mettete a soffriggere nell'olio le verdure per  10 minuti.
Sfumate con il vino, aggiungete i fagioli, la patata intera e i pomodori.
Coprite con il brodo di verdure o acqua e fate cuocere per circa un'ora.
Togliete la patata, schiacciatela fino a formare un purè e rimettetela nella minestra.
Aggiungete i chicchi di granoturco, il peperoncino e cuocete ancora un'ora a fuoco dolce e semi coperto, fino a quando il mais sarà tenero.
Servite la minestra di fagioli e granoturco con un filo di olio a crudo.




Nessun commento:

Posta un commento

Un grazie a tutti voi che avete dedicato un po' del vostro tempo al mio blog.
Barbara