11 gennaio 2018

Vegan Krapfen



Dopo Natale ogni giorno è Carnevale, quindi prepariamo, Bomboloni, Graffe o Krapfen!!
Krapfen, ricettina della bravissima Paoletta di Anice e Cannella.
Dopo aver provato i suoi Bomboloni e le sue Graffe,  non potevo fare a meno di provare i suoi Krapfen.
A prima vista possono sembrare uguali, invece non lo sono.
I Krapfen nella versione originale contengono molte più uova un po' più di burro e poco o niente latte (ma noi l'abbiamo veganizzata eheh...)
Una consistenza diversa insomma, un interno leggermente più pieno, ma allo stesso tempo abbastanza vuoto per poter essere farcito con marmellata.


Ingredienti:
  • 300 gr di farina, 50% manitoba e 50% farina 00 (io ho usato farina 0 per lievitati)
  • 100 ml di acqua + due cucchiaini colmi di lecitina di soia in granuli
  • 16 gr di lievito di birra fresco
  • 5 gr di sale
  • buccia di 1 arancia piccola
  • 60 gr di margarina
  • 50 gr di zucchero
  • 25 gr di latte vegetale (la quantità di latte varia in base all'assorbimento delle farine e quindi potrebbe servirne un po' di più)

Sciogliete bene la lecitina di soia nell'acqua facendola riposare anche un'ora.
Setacciate le farine.
Sciogliete il lievito in 50 g di acqua, versatelo in una ciotola e unite 50 g di farina presa dal totale e mescolare brevemente solo per amalgamare il tutto.
Coprire con pellicola e fate lievitare 40 minuti.
Inserite nell'impastatrice (o in una ciotola se impastate a mano) l'impasto lievitato, la farina, lo zucchero, la miscela di lecitina, aggiungendo il latte vegetale se l'impasto lo richiede.
Per ultimo aggiungete il sale. Quando il tutto è ben amalgamato, aggiungere la margarina morbida un pezzettino alla volta.
L'impasto va lavorato molto, fino ad incordatura, circa 30 minuti.
A mano lavoratelo energicamente e sbattetelo sulla spianatoia fino a quando risulterà bello elastico.
Fatelo lievitare coperto da pellicola, in luogo tiepido per circa 2 ore e 15 minuti.
Infarinate leggermente la spianatoia, appoggiatevi l'impasto e sgonfiatelo leggermente.
A questo punto fate le pieghe del secondo tipo (dal blog di Adriano Continisio) http://profumodilievito.blogspot.it/2007/10/le-pieghe.html
Poi coprite l'impasto con pellicola e fatelo riposare 10 minuti.



Stendetelo con il mattarello ad un'altezza 1 cm e mezzo. Ricavare i dischetti con un coppapasta o un bicchiere.
Con questa quantità ho ottenuto 10 krapfen del diametro di 8 cm.
A questo punto potete procedere in due modi:
Adagiate i dischetti su un piano leggermente infarinato, coprire con pellicola e far lievitare ancora per 1 ora e 15 minuti.
Poi friggere a 170°C in olio di arachidi. passare velocemente nella carta assorbente, spolverizzare con zucchero a velo e farcire con marmellata.


L'altro modo consiste nel formare i dischetti, sistemarli in un vassoio infarinato,
Coprire con pellicola e mettere in frigo fino al mattino dopo (massimo 10 ore), tra i 4-5°C.Toglierli dal frigo e lasciarli 2 ore a temperatura ambiente, poi proseguire come sopra. In questo modo si otterrà un'impasto leggerissimo.
Io ho scelto questo modo.




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita al mio blog.
Barbara