10.12.16

Crema di cachi e spezie (vegan, raw, gluten fre, senza zucchero)



Tra i frutti di stagione autunnali il mio preferito è il cachi, potrei vivere di questa meraviglia della natura per tutto l'inverno.
Quella che vi propongo oggi è una deliziosa crema di cachi cruda, senza zucchero e senza glutine ma arricchita da note speziate che ricordano il sapore dei dolci natalizi.
Potete decidere come servire questa golosità, se preferite una consistenza cremosa versatelo nelle coppette e fatelo raffreddare un'ora, se invece desiderate un vero e proprio budino versatelo in uno o più stampini e lasciatelo raffreddare di più.
Io lo preferisco più cremoso, la versione budino non mi ha entusiasmato.
Buona fine settimana a tutti!!


Ingredienti:
  • 5-6 cachi maturi
  • 4 datteri
  • 1 pezzettino di zenzero grattugiato
  • spezie macinate, quantità a piacere (anice stellato, cannella, noce moscata, chiodi di garofano, zenzero)
  • mandorle e datteri tritati per la decorazione
Preparazione molto semplice: frullate i cachi con la loro buccia (se ancora bella, altrimenti toglietela), i datteri e le spezie. Versate il composto nelle coppette e fate riposare in frigo oppure sul balcone, viste le temperature di questi giorni, sino ad ottenere la consistenza desiderata.







8.12.16

Vegan gnocchi di patate e farina di castagne al pesto di radicchio e noci



Gli gnocchi di patate e farina di castagne, conditi con un pesto di radicchio rosso e noci.
La leggera dolcezza delle castagne e il retrogusto leggermente amarognolo del radicchio rosso si fondono e si bilanciano con equilibrio. Un piatto perfetto per tutti i palati.
Buona serata!!


Ingredienti:



Lessate le patate in abbondante acqua salata, riducetele in purea con lo schiacciapatate e fatele raffreddare 10 minuti.
Unite il sale, la noce moscata la farina di castagne e un po' di farina 00
Iniziate a lavorare il composto aggiungendo un po' alla volta la rimanente farina fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido (la quantità di farina potrebbe variare leggermente in base a quanta ne richiedono le patate).
Con il palmo della mano fate scorrere un po' di impasto sulla tavola infarinata dandogli la forma di un lungo bastoncino, e con un coltello leggermente unto o infarinato ricavate dei pezzettini lunghi circa tre cm.
Passateli su un rigagnocchi o sul retro di una grattugia.
Nel frattempo fate bollire abbondante acqua salata dove cuocerete gli gnocchi un po' alla volta, togliendoli con una schiumarola man mano che verranno a galla.
Conditeli con il vegan ragù di radicchio rosso e noci e dividete nei piatti.




6.12.16

Vegan pesto di radicchio rosso e noci




Ingredienti:

  • 300 g di radicchio rosso
  • 1 spicchio d'aglio
  • qualche granello di sale grosso
  • 50 g di noci sgusciate
  • 50 g di semi di girasole
  • 50 g di semi di sesamo
  • 2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 170 ml circa di olio extravergine di oliva


Lavate, asciugate bene le foglie di radicchio e tagliatele a striscioline.
Mettete tutti gli ingredienti (tranne l'olio) in un robot da cucina e fate andare.
Con le lame in movimento versate l'olio un po' alla volta per regolare la densità della crema.
Quando varà raggiunto la densità desiderata versate il pesto in un vasetto, copritelo d'olio extravergine di oliva e conservate in frigo.

Se preferite preparare il pesto con il mortaio sappiate che sarà un lavoro abbastanza lunghetto, comunque procedete così:
Lavate, asciugate bene le foglie di radicchio e tagliatele a striscioline.
Pestate l'aglio con il sale nel mortaio
Aggiungete un po' alla volta le foglie di radicchio e lavorate ruotando leggermente il pestello
Aggiungete ora le noci e pestate ancora, poi i semi di girasole e poi quelli di sesamo.
Unite ora il lievito in scaglie e l'olio di oliva poco per volta, mescolando bene.
A questo punto il nostro pesto è pronto, usatelo per condire pasta, gnocchi, tagliatelle o anche spalmato su golosi panini alle verdure.
Noi l'abbiamo gustato su un piatto di spaghetti.
Buono, buono!!!