20.9.16

Pasta e fagioli con cicoria catalogna



Lo so...mi sono un po' fissata con le zuppe, ma è l'unico cibo cotto che ultimamante mi concedo.
Una bella minestra di verdure al giorno mi appaga più di un dolce.
Buona giornata!!!


Ingredienti:


  • 150 g circa di spaghetti
  • 3 scatole di fagioli borlotti sgocciolati
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano 
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 pomodori maturi
  • 5 coste di cicoria catalogna (gambo e foglie)
  • rosmarino salvia e prezzemolo tritati 
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
  • brodo vegetale o acqua
  • parmigiano veg
Tagliate a cubetti la cipolla, la carota, il sedano e tritate l'aglio.
Fate soffriggere dolcemente in due cucchiai di olio insieme al trito di rosmarino, salvia e prezzemolo.
Unite i pomodori tagliati a cubetti e la cicoria tagliata a striscioline.
Coprite con brodo vegetale o acqua e cuocete fino a quando le verdure saranno tenere ma non sfatte (circa mezz'ora).
Unite gli spaghetti spezzati e portate a cottura.
Servite con un filo di olio a crudo e parmigiano veg a piacere.




16.9.16

Vegan sugo alla genovese con bocconcini di soia



Come sempre quando voglio veganizzare un piatto della tradizione la soia è quella che mi da più soddisfazione.
Per questa ricetta ho utilizzato i bocconcini di soia, li ho però tritati fino a ridurli ad una consistenza simile al macinato. Non uso il granulare di soia già pronto, non mi piace, trovo che la consistenza nel piatto finito sia diversa, anche per il ragù preferisco partire dai bocconcini.
Voi però, usate quello che preferite.
Buon pranzo!!


Ingredienti:
  • 1 grossa carota
  • 1 grossa costa di sedano
  • 150 g di bocconcini di soia
  • 100 ml di vivo bianco
  • 1,5 kg di cipolle rosse
  • un trito di salvia e rosmarino
  • brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • sale e peperoncino
Reidratate la soia facendola bollire 5 minuti in brodo vegetale pari a 3 volte il suo volume.
Spegnete il fuoco e fate riposare 15 minuti.
Scolateli e pressateli bene.
Tritateli a coltello o passateli in un robot da cucina fino ad ottenere una consistenza simile al macinato.
Tagliate a cubetti il sedano e la carota e fateli soffriggere dolcemente nell'olio extravergine di oliva con il trito di erbe. La quantità di olio fatela voi ma tenete presente che ne servirà un bel po', la soia non rilascia grasso come la carne quindi è necessario abbondare con l'olio.
Sfumate con il vino, unite il peperoncino e mescolate bene.
Unite il macinato di soia e fate rosolare a fuoco vivace mescolando spesso fino a doratura.
Unite il concentrato di pomodoro diluito in un mestolo di brodo vegetale, quello in cui avete reidratato i boccocini di soia e le cipolle tagliate a fette grossolane.
Proseguire la cottura, sempre col coperchio, mescolando di tanto in tanto per evitare che si attacchi al fondo della pentola, i bocconcini di soia tendono ad assorbire i liquidi, nell'eventualità bagnate con qualche cucchiaio di brodo.
Il sugo sarà pronto quando si presenterà come una crema densa, scura e dal sapore dolce e succulento, il mio è rimasto sul fuoco quasi 5 ore.
A fine cottura regolate di sale e aggiungete del prezzemolo tritato.


Cuocete e scolate la pasta al dente, versatela in una terrina, aggiungete il sugo e mescolate bene.
Impiattate, e aggiungete in ogni piatto un altro po' di sugo.
Servite con veg parmigiano a piacere.





15.9.16

Pasta e patate con piselli e cicoria catalogna





Ingredienti:
  • 500 g di patate
  • 250 g di piselli in scatola
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • brodo vegetale
  • 6-7 coste di cicoria catalogna
  • rosmarino
  • peperoncino
  • 800 ml brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • Parmigiano veg


Sbucciate le patate e tagliatele a dadini.
Tritate finemente la cipolla e lo spicchio d'aglio
Scaldate 4 cucchiai d'olio in una casseruola, unite il trito di cipolla e aglio e il peperoncino e fate soffriggere dolcemente per 3-4 minuti.
Aggiungete le patate, mescolate, unite un pizzico di sale e il brodo bollente.
Fate cuocere per 15minuti a fuoco dolce.
Versate i piselli scolati, la pasta e la cicoria catalogna tagliata a pezzetti.
Portate a cottura, spegnete e fate riposare 10 minuti.
Completate con un filo di olio crudo e servite cospargendo con un cucchiaio di parmigiano veg.




13.9.16

Pasta e fagioli padovana




Un'altra versione della pasta e fagioli. Si tratta di una ricetta tradizionale della zona del padovano.
Vi auguro una buona giornata!!

Ingredienti:

  • 200 g di ditali
  • 300 g di fagioli borlotti secchi
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio di farina
  • 2 spicchi d'aglio tritato finemente
  • 1 rametto di rosmarino
  • una manciata di prezzemolo tritato
  • olio extravergine di oliva
  • 1,5 litri di acqua
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano con le foglie
  • sale e pepe
Ammollate i fagioli per una notte, risciacquateli ed eliminate quelli che non sono in buono stato.
In una pentola versate l'acqua, unite la cipolla, la carota, il sedano e i fagioli.
Cuocete a fuoco basso per circa 1 ora e mezza.
Togliete la cipolla, la carota e il sedano dalla pentola.
In una padella fate dorare l'aglio e gli aghi di rosmarino finemente tritati in 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.
Aggiungete la farina, mescolando bene, e fatela imbrunire a fuoco basso per 2 minuti, sempre mescolando.
Unite il concentrato di pomodoro e mezzo bicchiere d'acqua mescolando bene.
Riportate a bollore la pentola dei fagioli e versateci il sugo appena preparato.
Mescolate, regolate di sale e pepe e buttatevi la pasta mescolando spesso finchè non avrà raggiunto la cottura, perchè tenderà ad attaccarsi sul fondo.
Togliete dal fuoco e fate intiepidire.
Servite la pasta e fagioli padovana cospargendo con un trito di prezzemolo.




10.9.16

Pasta e fagioli neri



Il più classico dei primi, preparato con pochi semplici ingredienti e un tipo di fagioli che adoro. Questa è la mia pasta e fagioli neri.
Buon fine settimana!

Ingredienti:
  • 150g circa di pasta 
  • 200g circa di fagioli borlotti freschi già sgusciati 
  • 1 foglia di alloroo un pezzetto di alga Kombu
  • 2 grosse cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano 
  • 2 patate 
  • 2 spicchi d'aglio
  • 2 pomodori maturi
  • rosmarino salvia e prezzemolo tritati per la versione alle erbe
  • zenzero, semi di cumino, semi di coriandolo, macinati e in quantità variabile secondo il vostro gusto per la versione speziata
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
  • brodo vegetale o acqua
  • parmigiano veg


Sciacquate i fagioli ed eliminate quelli che non sono in buono stato.
Metteteli in una pentola con l'acqua, una cipolla tagliata in quattro, uno spicchio d'aglio schiacciato e l'alga Kombu.
Cuocete per circa 40 minuti a fuoco basso, tenendo la cottura al dente.
Tritate l'altra cipolla, il sedano, la carota e spremete lo spicchio d'aglio.
Tagliate le patate in due-tre grossi pezzi ciascuna.
In una pentola di coccio versate un filo d'olio e tre cucchiai di acqua di cottura dei fagioli.
Fate soffriggere nell'olio le verdure e le patate per circa 10 minuti.
Aggiungete le erbe o le spezie, i fagioli e i pomodori tagliati a cubetti.
Coprite con acqua e a cui avrete aggiunto qualche cucchiaio del brodo di cottura dei fagioli, fate cuocere finché i fagioli non saranno teneri.
Quando i fagioli saranno cotti togliete le patate e passatele al setaccio e rimettetele nella pentola.
Mescolate bene, versate la pasta e portate a cottura mescolando spesso.
Regolate di sale e aggiungete il pepe.
Se la minestra risultasse troppo asciutta aggiungete un po' di brodo caldo o acqua di cottura dei fagioli.
Togliete dal fuoco e aspettate 10 minuti prima di portare in tavola
Condite ogni piatto con un filo di olio extravergine di oliva e se gradito spolverizzate con parmigiano veg.




9.9.16

Risotto ai funghi porcini



Un classico della cucina italiana. Esistono più versioni di questo classico risotto.
La mia è una rivisitazione vegan di una ricetta della tradizione veneta.
Buona giornata!!

Ingredienti:

  • Riso Vialone nano: 400g
  • Funghi porcini: 20-30g di funghi secchi più 400g di funghi porcini freschi
  • Acqua calda più latte di soia: quanto basta
  • Brodo di verdure: 1,5l
  • Scalogno: 1
  • Spicchio d'aglio 1
  • Olio extravergine di oliva: quanto basta
  • Vino bianco: quanto basta
  • Prezzemolo tritato: a piacere
  • Veg parmigiano: a piacere



Per prima cosa preparate un buon brodo vegetale bello corposo, essenziale per la riuscita di questo piatto.

Ammollate i funghi secchi nell'acqua calda e nel latte di soia per 30 minuti.
Scolate i funghi, filtrate bene il liquido per eliminare le impurità e tenetelo da parte, lo aggiungeremo nella cottura dei funghi per un maggior sapore.
Affettate i funghi a striscioline
Tagliate la base dei gambi dei funghi porcini freschi per togliere residui di terra.
Strofinate i funghi leggermente con della carta assorbente inumidita.
Tagliate a pezzetti i gambi e le cappelle. 
In un tegame antiaderente fate soffriggere lo scalogno e l'aglio tritati, in un po' d'olio.
Unite i funghi secchi e cuocete 10 minuti aggiungendo anche il liquido dell'ammollo.
Aggiungete i funghi freschi e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Unite il sale, il pepe, il prezzemolo e, se necessita, un po' di brodo.
Aggiungete il riso e fatelo tostare qualche minuto.
Sfumate con il vino e continuate la cottura aggiungendo un po' alla volta il brodo bollente.
A cottura ultimata aggiungete un trito di prezzemolo fresco e lasciate il risotto mantecare per un paio di minuti.
Servire il risotto con aggiunta di Veg Parmigiano a piacere.




8.9.16

Peperoni con la mollica




Una ricetta siciliana dalle tante varianti. Io l'ho personalizzata usando del pane raffermo di segale e il veg parmigiano.
Buon pranzo!!

Ingredienti:
  • Olio extravergine di oliva
  • 4-5 peperoni rossi e gialli
  • mollica di pane di segale raffermo a piacere (io ne ho messe tre grosse fette)
  • 3 cucchiai di capperi
  • 1 spicchio d'aglio tritato
  • 1 cucchiaio di basilico tritato
  • 3 cucchiai di veg parmigiano
Dividete a metà i peperoni, privateli dei semi interni e tagliateli a fade. 
Velate il fondo di una pentola con un po' di olio extravergine di oliva e cuocete i peperoni per 15-20 minuti fino a quando inizieranno ad intenerirsi.
Nel frattempo tagliate il pane a pezzetti e tritatelo grossolanamente nel mixer.
Trasferitelo in una terrina e aggiungete i capperi, l'aglio tritato, il basilico e il pepe.
Amalgamate bene gli ingredienti, e versateli nelle pentola dei peperoni. 
Proseguite la cottura per altri 20 minuti a fuoco medio con il coperchio.
A cottura raggiunta togliete il coperchio e alzate la fiamma per far abbrustolire il pane.
Prima di spegnere il fuoco aggiungete il parmigiano veg e mescolate bene.
Lasciate intiepidire e servite tiepido.



7.9.16

Polenta fagiolata



Un piatto corposo, piacevole da gustare ora che le temperature si sono leggermente abbassate.
Buona cena e buona serata!!

Ingredienti:
  • 200 g di farina gialla di Storo
  • 150 g di fagioli borlotti secchi
  • 1 cipolla
  • salvia e rosmarino
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • 3 cucchiai di veg parmigiano
Mettete in ammollo i fagioli in acqua tiepida per 12 ore.
Scolateli e sciacquateli.
Tritate la cipolla e fatela soffriggere in due cucchiai di olio
Unite i fagioli con la salvia e rosmarino tritati.
Coprite con circa 1,25 litri di acqua fredda e fate sobbollire lentamente per un'ora.
Salate, pepate e gettate a pioggia la farina di polenta sempre mescolando per evitare la formazione di grumi.
Fate cuocere la polenta a fuoco dolce per circa 45 minuti, deve risultare piuttosto morbida.
Poco prima della fine della cottura aggiungete il veg parmigiano mescolando con energia.
Rovesciatela sul tagliere e servitela calda.





6.9.16

Vegan torta/clafoutis di pere e zenzero



Una via di mezzo tra una torta e un clafoutis.
Provatela, i dolci vegani sanno essere buoni quanto i dolci tradizionali.
Se preferite la versione con le mele provate questa Vegan torta/clafoutis di mele.
Buona giornata!!


Ingredienti:


  • 100 g di farina bianca
  • 100 g di farina d'avena
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • un pizzico di sale 
  • 250 ml di latte di soia
  • 180 g di zucchero di canna Demerara
  • 90 ml di olio di mais
  • buccia grattugiata di un'arancia 
  • 2 cucchiai di liquore a piacere
  • 800 g di pere
  • zucchero per la guarnizione

Procedimento:
Preriscaldate il forno a temperatura moderata, 175-180°C.
Preparate la pastella: miscelare la farina bianca, la farina di avena, il lievito, lo zenzero e il sale.
Versate il latte di soia mescolando con le fruste.
Aggiungete lo zucchero, l'olio, la buccia d'arancia e il liquore.
Sbucciate le pere e tagliatele a fettine lasciandole cadere man mano nella pastella.
Amalgamate bene, versate l'impasto in uno stampo a cerniera di 20/22 cm e spolverizzate con lo zucchero.
Cuocete per 45 minuti, fino a quando la superficie sarà diventata colorata, non fatela cuocere di più altrimenti le pere si scioglieranno e poi vi sembrerà di mangiare un budino.
A fine cottura aprite il forno e lasciate la torta all'interno per un'altro quarto d'ora, poi toglietela e fatela raffreddare completamente prima di tagliarla.
La dolce in cottura lievita bene, e assomiglia proprio a una torta di pere, ma una volta fuori dal forno, si abbassa notevolmente e assume l'aspetto classico di un clafoutis.





2.9.16

Minestra di verdure estive



Una minestra ideale per una cena leggera, da servire calda o appena tiepida.
Buona serata!!


Ingredienti:
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 peperone rosso
  • 2 grossi pomodori maturi
  • 1 zucchina
  • 1 piccola melanzana
  • 1 grossa patata
  • 2 biete da costa
  • 3 coste di cicoria catalogna
  • prezzemolo, rosmarino, salvia 
  • qualche foglia di basilico
  • sale
  • peperoncino
  • olio extravergine di oliva
Esecuzione:
Affettate la cipolla.
Tagliate a cubetti il sedano, la carota, il peperone. i pomodori, la zucchina, la melanzana e la patata.
Tagliate a pezzetti le biete da costa e la cicoria catalogna.
Tritate l'aglio, il prezzemolo, il rosmarino e la salvia.
Scaldate due cucchiai di olio in una casseruola.
Unite la cipolla e cuocete fino a quando si sarà ammorbidita.
Unite tutte le verdure, il trito di aromi, il sale e il peperoncino.
Fate insaporire qualche minuto a fuoco vivace e poi coprite il tutto con acqua calda.
Coprite la pentola portate a bollore e fate cuocere per 30 minuti circa, non di più.
Poco prima di fine cottura aggiungete il basilico spezzettato.
Mescolate, aggiustate di sale e versate in una zuppiera o nei piatti individuali.
Servite fredda o tiepida, con un filo d'olio a crudo e, a piacere spolverizzata con parmigiano veg.