27.2.16

POLPETTE DI VERDURE CON MIGLIO E FAGIOLI (vegan e gluten free)



Salve a tutti.
Vi lascio la ricetta di queste polpette preparate con miglio e fagioli a cui ho aggiunto gli scarti del centrifugato di verdure.
Buona serata!!!


Ingredienti:

  • 200 g di miglio cotto
  • 200 g di fagioli borlotti lessati
  • 300 g circa di scarto di centrifugato di verdure
  • 2 cucchiai di farina di ceci
  • pane grattugiato senza glutine q b
  • una manciata di semi misti macinati (sesamo, papavero, lino, girasole)
  • 1 spicchio d'aglio tritato
  • prezzemolo tritato
  • sale e pepe

Procedimento:
Frullate i fagioli fino ad ottenere una crema.
Preparate un trito finissimo di aglio e prezzemolo.
In una terrina mettete il miglio, la crema di fagioli, gli scarti del centrifugato di verdure,i semi misti, il trito d'aglio, sale e pepe.
Amalgamate bene aggiungendo la farina di ceci e il pane grattugiato quanto basta ad ottenere un composto che stia insieme.
Bagnatevi le mani, formate delle polpette della grandezza desiderata e passatele nel pane grattugiato o nella farina di mais.
In una padella scaldate un filo d'olio, unite le polpette e rosolatele a fuoco dolce per qualche minuto, giratele con una paletta e fate cuocere ancora qualche minuto.
Toglietele dal fuoco e mettetele a scolare su della carta da cucina.
Servitele tiepide con qualche fettina di limone.





19.2.16

VEGAN TORTA ALL'UVETTA




Una torta che ho preparato qualche tempo fa' e che non avevo ancora pubblicato per via delle foto che non mi erano venute benissimo. Ho pensato di pubblicarla ugualmente anche perché non so quando potrò rifarla per aggiornare le foto.
La torta tratta dal libro "Torte dolci e salate". Mai avrei pensato che una torta con un ripieno di sola uvetta potesse essere così buona!! Pur amando moltissimo l'uvetta questa ricetta mi lasciava perplessa.. mi dava l'impressione di una torta dal sapore troppo dolce, quasi stucchevole..invece alla prova assaggio mi ha letteralmente conquistata... dovete provarla!!
La ricetta è perfetta così com'è, non ho dovuto aggiustare niente, solo sostituire il burro con il mio vegan burro all'olio di cocco, ma si può usare anche la margarina.
Ho fatto invece un piccolo errore..ho dimenticato di imburrare e infarinare lo stampo che non è antiaderente!!..Vi lascio immaginare il disastro che ho combinato tentando di estrarre la torta dallo stampo..praticamente impossibile!! Comunque sono riuscita a mettere insieme qualcosa che assomiglia ad una fetta, ma non è così che volevo presentarvela...


Ingredienti:

  • circa 600 g di pasta brisé preparata con: 400 g di farina, 180 g di margarina vegetale o vegan burro all'olio di cocco, 1/2 cucchiaino di sale, 4-5 cucchiai di acqua fredda
  • 80 ml di succo d'arancia
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 320 g di uvetta
  • 150 g di zucchero di canna fine 
  • 1/2 cucchiaino di spezie miste (cannella, noce moscata, zenzero)
  • 30 g di fecola di patate o amido di mais
  • 1 cucchiaio di scorza di limone finemente grattugiata
  • 1 cucchiaio di scorza di arancia finemente grattugiata
  • un pizzico di sale


Procedimento:
Preparate la pasta brisé, dividetela in due parti e con una  rivestite la base di uno stampo da 20 cm di diametro imburrato e infarinato.
Mettete in frigo il rimanente impasto e lo stampo mentre preparate il ripieno.
In un pentolino unite il succo degli agrumi, l'uvetta e 250 ml di acqua.
Fate bollire a fuoco alto per 2 minuti mescolando continuamente.


Togliete il pentolino dal fuoco e mettete da parte.
In una terrina setacciate lo zucchero di canna, le spezie, il sale e la fecola di patate, aggiungete 125 ml di acqua e la scorza grattugiata degli agrumi.
Mescolate fino a formare una crema omogenea,


versatela nel pentolino dell'uvetta e rimettete a scaldare a fuoco alto.
Portate ad ebollizione, abbassate e fate sobbollire, sempre mescolando, per 5 minuti o fino a quando il composto si sarà addensato e leggermente ridotto.
Togliete dal fuoco e fate raffreddare per 40 minuti.


Accendete il forno a 190°C con la leccarda all'interno.
Riempite la base della torta con il composto di uvetta.


Spennellate i bordi con latte di sia, stendete l'impasto avanzato e ricavate il coperchio della torta. Appoggiatelo sulla torta, sigillate i bordi e spennellatela con latte di soia.
Decorate la torta con i ritagli di impasto e spolverizzate con lo zucchero.



Infornate per 45 minuti, fino a quando la torta avrà preso un bel colore dorato.
Tenete d'occhio la cottura, se inizia a colorarsi troppo presto abbassate leggermente la temperatura e coprite con 2 fogli di carta forno.
Questa torta è buona calda, tiepida e anche fredda, se poi la servite accompagnata a una pallina di panna montata veg è la fine del mondo!!!







18.2.16

MINESTRA DI LEGUMI


Vi lascio la ricetta di una minestra facilissima, sana e gustosa.
Buon pranzo!!!

Gli ingredienti:
  • 200 g di legumi secchi {ceci e fagioli}
  • 2 l circa di acqua
  • 1 pezzetto di alga Kombu
  • 15 g di funghi secchi
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 spicchi d'aglio tritati finemente
  • 1 cipolla tritata finemente
  • 1 piccolo gambo di sedano tritato
  • 1 carota a pezzetti
  • 150 g di cavolo cappuccio o verza affettato finemente
  • 150 g circa di pasta per minestra {tubetti, farfalline ecc..}
  • Parmigiano veg a volontà
  • sale e pepe nero macinato al momento
Il procedimento:
Mettete in ammollo i legumi, eliminate quelli venuti a galla e scolate gli altri.
Lessateli in abbondante acqua insieme al pezzetto di alga Kombu finché saranno teneri.
Scolateli conservando l'acqua di cottura.
Ammollate i funghi in acqua calda per 30 minuti, risciacquateli, strizzateli e tritateli.
Scaldate l'olio in una pentola capiente e saltate l'aglio fino a quando sarà leggermente dorato.
Unite la cipolla, il sedano, la carota, il cavolo e i funghi e fate insaporire il tutto per dieci minuti mescolando ogni tanto.
Coprite le verdure con l'acqua di cottura dei legumi e fate cuocere per circa 30 minuti.
Quando e verdure saranno tenere unite i legumi e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Aggiungete ora la pasta e cuocetela al dente, se la minestra risulta troppo densa allungate con del brodo di verdure.
Aggiustate di sale e pepe e servite con del parmigiano veg.

14.2.16

Vegan tiramisù con fette biscottate



Vi lascio la ricetta della mia prima versione di vegan tiramisù, preparato con le fette biscottate.
Ho provato qualche ricetta di biscotti vegan che potrebbero andar bene per un tiramisù ma devo dire che non mi hanno soddisfatto. Nell'attesa di trovare o sperimentare una ricetta che mi ricordi almeno un po' i savoiardi, lo faccio con le fette biscottate che come friabilità si avvicinano molto.
Io ho sostituito il caffè (visto che non lo bevo) con del caffè di cicoria, mi piace molto per via del suo sapore leggermente amarognolo.
Insomma l'ho stravolto un bel po', ma vi assicuro che in quanto a bontà non è inferiore all'originale, certo il sapore è un tantino diverso, ma non meno buono.
Buona serata!!!


INGREDIENTI PER UNA PIROFILA DI CIRCA 17X28 

Per la crema:

  • 500 g di latte di soia anche già zuccherato e aromatizzato
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di amido di mais o fecola di patate
  • 1 cucchiaio di sciroppo d'acero
  • 1 tazzina da caffè di vino Marsala
  • 300 g di panna vegetale da montare (la mia era già zuccherata)

Mettete lo zucchero, lo sciroppo d'acero e l'amido di mais in un pentolino.
Aggiungete il latte un po' alla volta mescolando per evitare grumi.
Mettete su fuoco dolce e fate addensare continuando a mescolare.
Aggiungete a questo punto il Marsala e mescolate bene.
Fate raffreddare completamente.
Montate la panna e aggiungetela a cucchiaiate alla crema, incorporandola delicatamente con una frustina.


Poi serviranno:

  • 30 fette biscottate
  • 400 ml circa di caffè di cicoria
  • 2 cucchiai di vino Marsala
  • cacao amaro
  • scagliette di cioccolato fondente

Preparate il caffè, unite il Marsala e zuccheratelo leggermente, potete anche lasciarlo amaro ma le fette biscottate sono senza zucchero quindi un po' di dolce ci vuole secondo me.
Bagnate le fette biscottate nel caffè e disponete un primo strato nella pirofila.
Distribuite uno strato di crema e spolverizzate con il cacao.
Ripetete la sequenza per altre 3-4 volte e dopo aver spolverizzato di cacao sull'ultimo strato distribuite le scagliette di cioccolato fondente.
Fate riposare in frigorifero per almeno 3 ore prima di servire ma se riuscite ad aspettare il giorno dopo il tiramisù sarà ancora più buono!!



13.2.16

VEGAN RAGU' DI CECI



Una valida alternativa alla classica pasta e ceci. Provatelo, è buonissimo!!!!
Felice fine settimana!!

Ingredienti:

  • 1 cipolla 
  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 4 o 5 foglie di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 250 g di ceci già lessati
  • sale
  • pepe nero macinato fresco
  • 100 ml  di vino rosso
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 300 g di passata di pomodoro
  • qualche cucchiaio di brodo vegetale 

Preparate un battuto con cipolla, carota, sedano e le erbe aromatiche.
In un tegame versate l'olio, unite le verdure e rosolate il tutto a fuoco basso per almeno 15 minuti, mescolando e controllando che il tutto non si attacchi sul fondo.
Quando le verdure avranno preso il classico colore dorato unite il concentrato di pomodoro e mescolate.
Dopo qualche minuto versate il vino rosso e fatelo ridurre a fuoco basso.
Quando non avvertirete più i fumi del vino aggiungete i ceci, mescolate, unite la passata di pomodoro e condite con sale e pepe.
Mescolate con cura e e fate cuocere a fuoco basso per circa 25-30 minuti aggiungendo se necessario qualche cucchiaio di brodo vegetale.
A cottura ultimata il sugo dovrà presentarsi bello cremoso.


12.2.16

Vegan zuppa di orzo e fagioli utilizzando lo scarto di centrifugato di verdure



Buongiorno a tutti!!!
Vi lascio un altra idea su come riutilizzare lo scarto del centrifugato di verdure.
provate anche le "Cotolette vegetali con scarto di centrifugato"
Felice giornata!! 

Ingredienti:
  • 600 g circa di fagioli borlotti freschi 
  • 200-300 g di scarto di centrifugato preparato 3 coste di sedano, 2 carote e un pezzetto di zenzero fresco
  • 1 cipolla
  • 2 patate 
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • rosmarino, prezzemolo e salvia tritati
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
  • brodo vegetale o acqua
  • 250 g di orzo perlato
  • parmigiano veg


Preparazione:
Mettete in ammollo i fagioli (se secchi) per 12 ore, sciacquateli e metteteli da parte.
Tritate la cipolla e le patate tagliatele in due-tre grossi pezzi ciascuna.
In una pentola di coccio mettete a soffriggere nell'olio le fibre del centrifugato, la cipolla e le patate per circa 10 minuti. Aggiungete qualche cucchiaio di brodo vegetale al soffritto altrimenti rischia di attaccare alla pentola, questo perché lo scarto di centrifugato contiene poca acqua.
Aggiungete gli aromi, i fagioli scolati e il concentrato di pomodoro.
Coprite con il brodo di verdure o acqua (circa un litro e mezzo) e fate cuocere finché i fagioli non saranno teneri.

Quando i fagioli saranno cotti toglietene metà e passateli al setaccio assieme a tutti i pezzi di patate.
Unite l'orzo alla minestra e portate a cottura mescolando spesso altrimenti attacca.
Regolate di sale e aggiungete il pepe.
Se la minestra risultasse troppo asciutta aggiungete un po' di brodo caldo.
Togliete dal fuoco e aspettate 10 minuti prima di portare in tavola
Condite ogni piatto con un filo di olio extravergine di oliva, qualche stelo di serba cipollina affettata e se gradito spolverizzate con parmigiano veg.





10.2.16

Tagliatelle con ragù di lenticchie e funghi




Ingredienti per la pasta:
  • 400 g di farina per pasta o semola rimacinata
  • acqua tiepida quanto basta (circa 150-180 ml)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaino di curcuma (facoltativo, serve solo per dare colore)
Setacciate la farina con la curcuma, aggiungete il sale, l'olio, impastate il tutto fino a formare un bel panetto sodo, liscio e compatto aggiungendo un po' alla volta l'acqua.
Fate riposare 30 minuti e poi tirate la pasta per ricavare delle lasagne e successivamente le tagliatelle.




Ingredienti per il ragù di lenticchie e funghi:
  • 250 g di lenticchie
  • 1 kg di funghi freschi
  • 6 cucchiai olio d'oliva
  • 2 spicchi d'aglio tritati
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • Sale e pepe
  • 1 grossa cipolla affettata
  • 1/2 cucchiaino di peperoncino
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 2 lattine di polpa di pomodoro
  • 250 ml di brodo vegetale
  • 100 ml di panna vegetale
  • 250 g di spinaci freschi o cicoria catalogna o biete
Lessare le lenticchie per circa 20 minuti, scolarle e metterle da parte.
Scaldate 3 cucchiai d'olio in una padella, unite i funghi, l'aglio, il sale e il pepe, e cuocete fino a quando l'acqua di vegetazione sarà evaporata.
Proseguite la cottura fino a quando i funghi appariranno belli dorati e poi insaporite con il prezzemolo.
Togliete i funghi dalla padella e teneteli  al caldo.
Versate il restante olio in padella, aggiungete le cipolle e il peperoncino e cuocete fino a quando iniziano a d ammorbidirsi.
Unite i funghi e i pomodori e proseguite la cottura per alcuni minuti, poi fumate con il vino.
Versate il brodo, cuocete per 2 minuti e poi aggiungete la panna e le lenticchie continuando la cottura fino a quando avrà ripreso il bollore.
Aggiungete gli spinaci e cuocete fino a quando saranno appassiti.




9.2.16

Vegan cioccolatini al caffè di cicoria




Oggi vi lascio la ricetta di questi dolcetti visti in questo bellissimo blog.
Ideali come fine pasto in sostituzione alla solita tazzina di caffè, ma se raddoppiate le quantità e suddividete il composto in vasettini di vetro tipo quelli dello yogurt avrete uno snak e goloso da portare con voi e da gustare in qualsiasi momento.
Potete preparare il caffè che più vi piace, normale, decaffeinato, con la moka, espresso e anche allungarlo con acqua, anche la quantità di zucchero è soggettiva.
Io, visto che non bevo caffè, ho usato del caffè di cicoria preparato con la caffettiera americana.
La quantità di agar agar dipende molto dalla consistenza che desiderate ottenere, un po' più solida per i cioccolatini mentre per ottenere dei budini un po' più morbidi basta diminuire di qualche grammo la preziosa polverina.
Buon pomeriggio!!!

Ingredienti:
  • 250 ml di caffè 
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 30 g di cioccolato fondente 
  • 4 bacche schiacciate di cardamomo (facoltative)
  • 5 grammi di agar agar in polvere
Preparate il caffè, unite il cioccolato spezzettato e mescolate fino a farlo sciogliere.
Aggiungete le bacche di cardamomo e lasciate in infusione a raffreddare.
Filtratelo ed eliminate le bacche.
In un pentolino mettete lo zucchero, l'agar agar e mescolate bene con una frustina.
Aggiungete a filo il caffè per non creare grumi e mettete sul fuoco.
Portate a bollore mescolando continuamente e fate bollire dolcemente per 30 secondi.
Togliete dal fuoco e versate il tutto negli stampini.
Lasciate rapprendere a temperatura ambiente per circa 2 ore.



8.2.16

VEGAN GNOCCHI CON RAGU' DI LENTICCHIE



Il ragù di lenticchie è un ottimo condimento per pasta e lasagne ma anche su un piatto di gnocchi non è niente male!!!
Felice serata!

Gli ngredienti: 
1 kg di patate a buccia rossa
100 g di farina 00
100 g di semola rimacinata
ragù di lenticchie  
parmigiano veg

Il procedimento:
Lessate le patate in abbondante acqua salata, riducetele in purea con lo schiacciapatate fatele raffreddare 10 minuti.
Unite le due farine e lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido, la quantità di farina potrebbe variare leggermente.
Con il palmo della mano fate scorrere un po' di impasto sulla tavola infarinata dandogli la forma di un lungo bastoncino, e con un coltello leggermente unto ricavate dei pezzettini lunghi circa tre cm.
Passateli su un rigagnocchi o sul retro di una grattugia.


Fate bollire abbondante acqua salata dove cuocerete gli gnocchi un po' alla volta, togliendoli con una schiumarola man mano che verranno a galla.
Conditeli con il vegan ragù di lenticchie e spolverate con parmigiano veg.


6.2.16

COTOLETTE VEGETALI CON SCARTI DI CENTRIFUGA O ESTRATTORE



Un'idea su come riciclare gli scarti dei succhi preparati con centrifuga o estrattore, è un peccato buttarli..no?
Il mio succo era composto da due carote, tre coste di sedano, un cespo piccolo di radicchio rosso, una mela, una patata (per chi non lo sapesse le patate si possono consumare anche crude, usate patate bio però), un pezzetto di zenzero fresco.
Agli scarti ho aggiunto uno spicchio d'aglio tritato, prezzemolo tritato, curcuma in polvere, sale e pepe, farina di ceci e pane grattugiato quanto basta per legare il tutto.
Ho impastato bene e ho diviso il composto in due, l'ho schiacciato e gli ho dato la forma di una cotoletta e l'ho passata nel pane grattugiato.


Io le ho cotte in padella, pochi minuti per parte, con un filo d'olio extravergine di oliva, ma se preferite potete cuocerle in forno.


Inutile che vi dica che erano squisite!!!!




1.2.16

Vegan zuppa cremosa di patate


 

In questa stagione mi piace cenare con un piatto fumante, che sia vellutata, zuppa o minestra poco importa. 
Ieri sera ho provato questa squisita crema vista in questo blog, una ricetta facile e poco impegnativa.
Buona serata!!


INGREDIENTI:
  • 600 g di patate
  • 300 g di cavolfiore diviso in cimette 
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di vegan burro all'olio di cocco o margarina vegetale
  • 2 porri
  • 2 spicchi d'aglio tritati
  • 500 ml di brodo vegetale
  • 625 g di latte di mandorla o di soia non zuccherato e non aromatizzato
  • la punta di un cucchiaino di peperoncino
  • Parmigiano vegan


Per la guarnizione
  • 1 cucchiaio di vegan burro all'olio di cocco o margarina vegetale
  • 12 funghi champignon oppure 30 g di funghi misti secchi
  • erba cipollina o prezzemolo tritati



Preriscaldate il forno a 200°C  
Sbucciate e tagliate a cubetti le patate.
Dividete il cavolfiore in piccole cimette.
Unite il tutto in una pirofila e condite con l'olio extravergine di oliva, il sale e il pepe nero.
Fate cuocere per 30 minuti mescolando a metà cottura.

Nel frattempo pulite i porri e tagliateli a rondelle.
Fateli rosolare per cinque minuti nel burro vegan sciolto.
Unite l'aglio e cuocete per un altro minuto.
Aggiungete il brodo vegetale, il latte vegetale, il peperoncino e il parmigiano vegan.
Mescolate e fate cuocere a fuoco medio-basso.
Quando le patate e i cavolfiori risulteranno cotti uniteli alla zuppa e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Frullate il tutto con un frullatore ad immersione, spegnete il fuoco e fate riposare il tempo di preparare i funghi, nell'eventualità che la zuppa si raffreddi scaldatela a fuoco dolce senza portare a ebollizione.

Affettate i funghi e fateli saltare a fuoco medio nel burro vegan fino a quando saranno dorati.
Dividete la zuppa in porzioni e completate il tutto con i funghi saltati e l'erba cipollina o il prezzemolo tritati.