31.10.15

Vegan ciambellone all'arancia con spezie e uvetta, in pentola fornetto



Vi lascio la ricetta del ciambellone che ho preparato ieri con la pentola fornetto.
Buon fine settimana e.....felice Halloween!!!

Ingredienti:
  • 500 g di farina
  • 200 g di zucchero di canna
  • una bustina di lievito in polvere  
  • un pizzico di sale
  • due cucchiaini di spezie miste polverizzate (anice stellato, cannella, noce moscata, zenzero, chiodi di garofano)
  • 200 ml di latte di soia o di riso
  • 150 ml di olio di semi 
  • buccia e succo di una grossa arancia
  • 100 ml di liquore all'arancia
  • 100 g di uvetta
  • 50 g di fichi secchi tritati
Ammollate l'uvetta nel liquore all'arancia.
Grattugiate la buccia dell'arancia e spremetene il succo.
Setacciate la farina con il sale, il lievito e le spezie, aggiungete lo zucchero e mescolate bene.
Unite un po' alla volta il latte, l'olio, il succo dell'arancia e il liquore all'arancia amalgamando il tutto con l'aiuto delle fruste.
Aggiungete ora la buccia d'arancia, i fichi secchi e l'uvetta mescolando bene con un cucchiaio di legno.
Versate il composto nella pentola fornetto da 24 cm. oleata e infarinata.
Spolverizzate con un po' di zucchero.
Mettete sul fornello piccolo a fuoco alto per circa 5 minuti, poi abbassate leggermente senza portare la fiamma al minimo però, e cuocete per circa un'ora e mezza. I tempi potrebbero variare in base al tipo di pentola e all'intensità del fuoco.
Fate comunque la prova cottura con uno spiedino.
Trascorso il tempo togliete dal fuoco e fate raffreddare 20 minuti nello stampo.
Sformatelo e fatelo raffreddare completamente su una gratella.





27.10.15

Vegan torta d'autunno



La variante vegan di questa torta.
Inutile che vi dica che è una bomba calorica, ma di un buono.... è una delle mie torte preferite!!
E poi ogni tanto uno sfizio bisogna pure concedercelo e io preferisco togliermelo con le torte di frutta secca piuttosto che con quelle contenenti creme, che io non amo per nulla.
Felice serata!!


Ingredienti:

  • 200 g di farina
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 presa di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 50 g di sciroppo d'agave
  • 80 g di olio di semi di girasole oppure margarina vegetale fusa o burro all'olio di cocco fuso (consiglio questi ultimi perché una volta raffreddati induriscono e la torta rimane più compatta)
  • 90 ml di marsala o sherry secco 
  • 100 ml di latte di soia o riso
  • 300 g di mele, sbucciate, private del torsolo e tagliate a pezzettini
  • 150 di fichi secchi, spezzettati
  • 50 g di nocciole, tritate grossolanamente
  • 50 g di noci, tritate grossolanamente
  • 20 g di mandorle, tritate grossolanamente
  • 80 g di uvetta
  • 80 g di frutta candita
  • buccia di un limone grattugiata finemente.

Accendiamo il forno a 180°C.
Setacciamo la farina con il lievito, il sale, il bicarbonato e la cannella.
Uniamo l'olio, lo sciroppo d'agave, il marsala e il latte di soia amalgamando il tutto con l'aiuto delle fruste elettriche.
Aggiungiamo le mele, i fichi, le nocciole, le noci, le mandorle, l'uvetta, i canditi e la scorza di limone.
Mescoliamo bene e versiamo l'impasto in stampo a cerniera da 24 cm. unto e infarinato o cosparso di pane grattugiato.
Inforniamo per circa un'ora.
Sforniamo e lasciamo raffreddare nella tortiera per venti minuti.
Togliamo dallo stampo e facciamo raffreddare su un gratella.
Quando la torta si sarà raffreddata spennelliamo la superficie con un po' di sciroppo d'agave e decoriamo a nostra fantasia.




22.10.15

Vegan torta di mele all'amaretto, senza zucchero



Una torta di mele che ho pensato per le persone diabetiche ma che tutti possiamo gustare evitando così l'eccesso di zuccheri. Per addolcire sfruttiamo il potere dolcificante della frutta.
L'idea mi è venuta mentre preparavo questa torta, un'aggiustatina alla ricetta ed eccola qua; una torta di mele cremosa e dolce al punto giusto, senza eccedere. 
Non usate mele troppo acide e aromatizzate la torta con quello che gradite di più, io ho usato del liquore all'amaretto ma va bene anche il rum oppure se non gradite gli alcolici nei dolci potete mettere cannella o buccia di limone aggiungendo 40 ml di latte di soia in più per compensare i liquidi.
Felice serata!!!

Ingredienti:
  • 30 g di amido di mais
  • 170 g di farina
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • un pizzico di sale
  • 200 ml di latte di soia
  • 70 ml di olio di mais
  • 40 ml di liquore all'amaretto (oppure rum)
  • 50 g di uvetta (facoltativa)
  • 1 kg di mele dolci
  • una spolverata di zucchero per la guarnizione (facoltativo)


Preriscaldate il forno a temperatura moderata, 175-180°C.
Ammollate l'uvetta nel liquore all'amaretto.
Preparate la pastella: setacciate la farina con l'amido di mais, il lievito e il sale.
Versate il latte di soia mescolando con le fruste fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.
Aggiungete l'olio, l'uvetta, il liquore all'amaretto e mescolate bene.
Sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili lasciandole cadere man mano nella pastella,
Amalgamate bene con un cucchiaio di legno facendo in modo che le fette di mele siano ben ricoperte dalla pastella.
Versate l'impasto in uno stampo a cerniera da 22-24 cm, schiacciate bene la superficie con un cucchiaio.
Se volete potete spolverizzare le mele con un po' di zucchero in modo che facciano una leggera crosticina.


Infornate e fate cuocere 50 minuti, fino a quando la superficie sarà diventata bella colorata,
A fine cottura aprite il forno e lasciate la torta all'interno per un'altro quarto d'ora, poi toglietela e fatela raffreddare completamente prima di tagliarla.





18.10.15

Pancarré di Ellyna



Ricetta di Hellyna di Cookaround

Ingredienti:
250 g di farina 00
250 g di farina Manitoba
200 g di acqua
50 g di latte (sostituibile con latte di soia o riso)
50 g di olio di semi (io ho messo olio di oliva)
mezzo cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale

Nella ricetta originale il procedimento è eseguito con il Bimby, io ho impastato a mano, ma si può fare anche con una normale impastatrice.
Io ho fatto così: ho sciolto il lievito nel latte ed acqua tiepidi con il cucchiaino di zucchero,
Ho setacciato le farine con il sale.


ho aggiunto la miscela di lievito, acqua e latte, l'olio e ho impastato fino a ricavare una bella palla liscia


ho fatto lievitare coperto da pellicola nel forno spento con la sola luce accesa e dopo un'ora e mezza si presentava così


ho preso l'impasto e l'ho sgonfiato, l'ho steso e arrotolato su se stesso


l'ho inserito in uno stampo da plum cake leggermente oleato, il mio è da 30 cm


e fatto lievitare per un'altra ora e mezza


coperto con carta d'alluminio e infornato a 200°C con un pentolino d'acqua per evitare che il pane si seccasse troppo.
Ho cotto per 45 minuti, togliendo l'alluminio negli ultimi dieci minuti per farlo colorare un po'.
Va fatto raffreddare nello stampo.







Si conserva anche una settimana dentro un sacchetto di plastica per alimenti.
Buona domenica!
Barbara

16.10.15

Vegan crostata con composta di mele



Ottobre, mese che io amo moltissimo...la natura ci regala le cose più buone!!
Mele, melograni, castagne, zucche, funghi..come non approfittarne?
Felice giornata a tutti!!

Ingredienti 
300 g di farina semi integrale • 50 g di farina di mais • 5 g di lievito
100 g di sciroppo d'acero • buccia grattugiata di un limone • 110 ml di olio di semi di girasole 
 1/2 cucchiaino di sale • 2 cucchiai di acqua fredda
6-7 mele • 2 cucchiai di zucchero di canna
qualche goccia di limone oppure un pizzico di cannella

Sbucciate e tagliate a pezzettini le mele, mettetele in una casseruola con lo zucchero, il limone o la cannella.
Cuocete a fiamma bassa mescolando spesso finché e mele si saranno sfatte e asciugate.
Fate raffreddare.

Miscelate le due farine con il lievito, unite il sale e la buccia di limone.
Aggiungete lo sciroppo d'acero e l'olio, mescolando con una forchetta unendo, se necessario, uno o due cucchiai di acqua oppure un'altra spolverata di farina, dipende da quanto avranno assorbito le farine.
Formate una palla e avvolgetela nella pellicola, fatela riposare in frigorifero per una mezz'ora.

Preriscaldate il forno a 180°C.
Prendete i 2/3 della pasta e schiacciateli con le mani direttamente in uno stampo da 20-22 cm, fino ad arrivare a coprire il fondo e i bordi. Vi sconsiglio di stenderla con il matterello, questa frolla è molto friabile e tende a rompersi.
Versate la composta di mele renette ormai raffreddata.
Schiacciate la pasta rimanente e con delle formine per biscotti ricavate le decorazioni che andrete a posizionare sul bordo della crostata.
Infornate nel terzo inferiore del forno e fate cuocere per 40 minuti, coprendo con un anello di alluminio il bordo se dovesse colorire troppo.
Estraete la torta dal forno e fatela raffreddare per qualche ora su una gratella prima di tagliarla.
Gustatela con una buona tazza di tè.





7.10.15

Vegan spezzatino di soia con funghi e patate



Vi lascio la ricetta di un altro stufato preparato con bocconcini di soia.
Buona serata, a presto!!



Ingredienti:

200 g di bocconcini di soia disidratati
1 grossa cipolla bianca
30 g di funghi porcini secchi
2 patate grandi
500 g di funghi freschi (champignon)
brodo vegetale corposo
acqua
latte di soia
salvia e rosmarino q.b.
vino rosso
1 cucchiaio di Miso

Ammollate i funghi secchi in un po' d’acqua calda mista a latte di soia non zuccherato.
Nel frattempo affettate le cipolle ad anelli e fatele appassire nell'olio extravergine di oliva aggiungendo anche il rosmarino tritato.
Aggiungete i bocconcini di soia e mescolate per farli insaporire un po' (non serve reidratarli perché in questa ricetta aggiungeremo molto brodo).
Bagnate con il vino e fate sfumare.
Unite il brodo vegetale fino a coprire il tutto, mettete il coperchio e lasciate sobbollire.
Pulite e tagliate a fette abbastanza grosse i funghi freschi e le patate a cubetti.
Versateli nel tegame, unite altro brodo e le foglie di salvia tritate.
Coprite il tutto e cuocete per circa mezz'ora, aggiungendo, se necessario altro brodo bollente, mano a mano che la soia lo assorbirà.
Scolate i funghi secchi e filtrate accuratamente il liquido.
Mettete il tutto (liquido e funghi) in un contenitore e frullate fino ad ottenere una crema.
Versatela nello stufato e fate cuocere altri 10 minuti.
A fine cottura i bocconcini dovranno risultare teneri ma non sfatti e il sugo bello cremoso.
Aggiungete ora il Miso e assaggiate, se necessita mettete un po' di sale.
Spegnete e fate riposare.
Servite con fette di polenta grigliata.