24.7.14

Pasta al mais con pomodorini e peperoni saltati



Un'ottima pasta semplice e gustosa.

Ingredienti:
3 grossi peperoni gialli rossi e verdi ▪ 500 g di pomodorini ▪ 1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva ▪ basilico ▪ prezzemolo sale e pepe

Tagliare i peperoni a falde e poi a grossi pezzettoni.
Farli saltare per 10 minuti nell'olio di oliva con lo spicchio d'aglio tritato.
Aggiungere i pomodorini tagliati a metà e cuocere ancora cinque minuti.
Salare, pepare, unire il trito di basilico e prezzemolo, mescolare bene e spegnere.
Condire la pasta e buon appetito!!!

23.7.14

Fagioli Bud e Terence {Vegan}

a modo mio



Ingredienti :
  • 1 grossa cipolla rossa
  • 2 gambi di sedano
  • 2 carote grandi
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 4 o 5 foglie di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe nero macinato fresco
  • 150 ml  di vino rosso
  • 700 g di fagioli borlotti lessati
  • 2 peperoncini sbriciolati
  • 1 lattina di polpa di pomodoro frullata
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro 
  • mezzo bicchiere di acqua

Preparate un battuto con cipolla, carota, sedano e le erbe aromatiche.
In una grande padella versate l'olio fino a coprirne il fondo, unite le verdure e rosolare il tutto a fuoco basso per almeno 15 minuti, mescolando e controllando che il tutto non si attacchi sul fondo. Non aggiungete acqua, le verdure devono dorarsi e prendere colore, proprio come quando si rosola la carne per preparare il classico ragù, solo così prenderanno quel buon sapore di arrosto.
Quando le verdure avranno preso il classico colore dorato unite i fagioli e i peperoncini, mescolate e e fate insaporire qualche minuto.
Versate il vino rosso e fatelo ridurre ridurre a fuoco basso. Quando non si avvertiranno più i fumi del vino aggiungete la polpa e il concentrato di pomodoro, l'acqua e condite con sale e pepe.
Mescolate con cura e fate cuocere a fuoco basso e a pentola parzialmente coperta per circa 35-40 minuti, fino a quando i fagioli si presenteranno belli cremosi e saporiti.
Potete gustarli così, ma anche come sugo per una bella pastasciutta non sono niente male!!!







21.7.14

Crostata alle pesche con pasta frolla ai ceci





Le foto di questa ricetta non mi piacciono per niente (ammetto che non mi sono impegnata molto per nessuna delle due torte...) ma le pubblico ugualmente anche perché non so quando potrò replicare la torta, con il caldo il mio forno va in vacanza..
Tempo fa mentre cercavo una ricetta di pasta frolla vegana che mi ispirasse mi sono imbattuta in questa.
Mi ha colpito subito l'idea di usare i ceci al posto delle uova ed ero sicura che il risultato sarebbe stato ottimo. I ceci legano molto bene l'impasto e hanno un sapore neutro, vi assicuro che non si sentono per niente, anzi, questa pasta frolla ha un sapore molto simile all'originale con le uova, ed è buonissima!!! L'unico inconveniente è che la frolla tende a scurirsi molto in fretta, specialmente ai bordi, in cottura va seguita, e se tende a scurire troppo si coprono i bordi con due fogli di alluminio.
Per le quantità ho fatto un po' a modo mio, non ho seguito alla lettera la ricetta, l'olio di cocco ho preferito sostituirlo con un buon olio di semi di girasole, ma anche un olio di oliva delicato può andar bene.
Ho preparato questa frolla già due volte la prima con un ripieno di pesche molto mature e la seconda usando delle pesche abbastanza sode. Mi è piaciuta di più la prima dove le pesche mature hanno formato una cremina densa nella seconda invece sono rimaste a pezzettoni.
Vi lascio la ricetta.
A presto!!



Ingredienti:
200 g di farina semintegrale
50 g di ceci secchi (circa 130 bolliti)
100 ml di sciroppo d'agave
125 g di mandorle
50 g di olio di semi di girasole
1/2 cucchiaino di sale buccia grattugiata di un limone
800 g di pesche mature
50 g di amido di mais
100 g di zucchero grezzo di canna (Demerara)
1 cucchiaino di cannella
il succo di un limone

Mettiamo a bagno i ceci per 24 ore.
Cuociamoli in abbondante acqua salata per circa due ore.
In alternativa potete usare 120-130 g di ceci in barattolo.
Frulliamo i ceci con lo sciroppo d'agave.
Tritiamo le mandorle in un macinacaffè fino ad ottenere una farina.
Mescoliamo la farina semintegrale con le mandorle macinate, aggiungiamo la buccia di limone e il sale.
Versiamo l'olio di girasole e la purea i ceci.
Impastiamo il tutto fino a formare un panetto, formiamo due palle, una un po' più grande dell'altra, che avvolgeremo in pellicola e faremo riposare in frigo per 30 minuti.



Laviamo e tagliamo a fettine le pesche, le mettiamo in una ciotola e uniamo la cannella, lo zucchero, un pizzico di sale il limone e l'amido di mais.
Riprendiamo l'impasto, stendiamo la palla più grande e rivestiamo il fondo di uno stampo a crostata da 24cm.
Stendiamo anche l'altra palla di impasto e ricaviamo delle strisce.
 Versiamo le pesche con tutto il loro succo nello stampo e ricopriamo con le strisce formando un motivo a gratella.
In alternativa potete sbriciolare la seconda palla di impasto sulla superficie della torta.
Spennelliamo con un cucchiaio di latte di soia e inforniamo a 180°C per 35-40 minuti, controllando la cottura per evitare che la torta scurisca troppo.







18.7.14

Plum cake energetico per la prima colazione, con noci e frutta fresca



La versione vegana di questo buonissimo plum cake. L'ho solo aggiustato un po' per adattarlo alle mie esigenze, eliminando le uova, riducendo drasticamente la quantità di olio e zucchero e inserendo nell'impasto un po' di fiocchi d'avena, che io adoro.
Un plum cake perfetto per iniziare la giornata in tutta energia!!

Ingredienti:

200 g di farina integrale ▪ 50 g di fiocchi di avena ▪ 1 cucchiaino di lievito in polvere  1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di cannella in polvere▪  1 cucchiaino di zenzero in polvere 1 cucchiaino di noce moscata grattugiata
2 bacche di cardamomo macinate  50 g di zucchero di canna grezzo (Demerara)
2 cucchiai di sciroppo d'agave o sciroppo d'acero ▪ 80 g di frutta secca spezzettata: noci, arachidi, nocciole, pecan (io ho usato le noci)
30 g di uvetta sultanina ▪ 250 g di banane schiacciate
250 g di frutta fresca a scelta tra: pesche tagliate a pezzetti, albicocche mature, ciliege snocciolate, fragole o lamponi schiacciati (io ho usato le pesche)
50 ml di olio extravergine di oliva dal sapore delicato

Mescolate la farina, i fiocchi d'avena, il lievito, il bicarbonato, le spezie, lo zucchero e la frutta secca.
Aggiungete la banana, la frutta fresca di vostra scelta lo sciroppo d'agave e l'olio.
Amalgamate bene il tutto e versate l'impasto in uno stampo da plum cake da 30 cm, oliato e infarinato, spolverizzate con zucchero di canna, per fare in modo che si formi una golosa crosticina.
Fate cuocere a 180°C per 50-60 minuti.
Fate raffreddare completamente prima di sformare.




17.7.14

Fusilli al mais con ragù di lenticchie




Un piatto semplice e sano che non vi farà rimpiangere il classico ragù di carne...
Buona giornata!!

Ingredienti:
300 g di lenticchie secche decorticate ▪ 1 grossa cipolla rossa ▪ 2 coste di sedano ▪ 2 grosse carote
1 mazzetto di prezzemolo ▪ 4 o 5 foglie di salvia  1 rametto di rosmarino
olio extravergine di oliva ▪ 1 cucchiaio di paprica  sale 
pepe nero macinato fresco ▪ 150 ml  di vino rosso 100 g di concentrato di pomodoro 2 barattoli di pomodoro a pezzettoni frullati
acqua o brodo di verdure qb ▪ parmigiano vegano

Preparate un battuto con cipolla, carota, sedano e le erbe aromatiche.
In un tegame versate l'olio fino a coprirne il fondo, unite le verdure e rosolare il tutto a fuoco basso per almeno 15 minuti, mescolando e controllando che il tutto non si attacchi sul fondo. Non aggiungete acqua, le verdure devono dorarsi e prendere colore, proprio come quando si rosola la carne per preparare il classico ragù, solo così prenderanno quel buon sapore di arrosto.
Quando le verdure avranno preso il classico colore dorato unite il concentrato di pomodoro e mescolate, aggiungete le lenticchie risciacquate e scolate, la paprica, fate insaporire qualche minuto, versate il vino rosso e fatelo ridurre a fuoco basso. Quando non si avvertiranno più i fumi del vino aggiungere la polpa di pomodoro frullata e condite con sale e pepe.
Mescolare con cura e aggiungete circa 300 ml di brodo o acqua, coprite e fate cuocere a fuoco basso controllando la cottura delle lenticchie e aggiungendo dell'altro brodo, ogni volta che il sugo si asciuga.
La cottura può variare da circa 30-35 minuti fino ad 1 ora.
Il sugo è pronto quando si presenterà bello, denso e saporito e le lenticchie saranno tenere.
Ecco pronto il nostro ragù, io ci ho condito un bel piatto di fusilli di mais e spolverizzato il mio amato parmigiano vegano, molto gustoso!!!




16.7.14

Pannocchie alla messicana; peperoncino e lime



Le pannocchie alla messicana sono cibo da strada servito da venditori ambulanti in Messico.
Sono così buone!! Il piccante del peperoncino, l'aspro del lime e il dolce del mais si fondono creando un insieme di sapori molto equilibrato e delizioso. Naturalmente la mia è una versione veganizzata.
Scegliete pannocchie dalle foglie verdi, giovani, non ancora arrivate a maturazione completa, i chicchi dovranno essere formati di un colore bianco giallo e ancora morbidi. Scartate le pannocchie giunte già a maturazione, quelle dai chicchi belli gialli per intenderci che anche se cucinate alla perfezione rimarranno sempre un po' durette.
Cuocete le pannocchie con il metodo che più vi piace: bollite, al forno, alla griglia, alla brace, alla piastra...io le ho cotte al forno.


Ingredienti:

3 pannocchie di mais dolce  olio extravergine di oliva  3 cucchiai colmi di maionese vegana
1-2 peperoncini freschi tritati  2 cucchiai di coriandolo o prezzemolo tritato ▪ 1 cucchiaio di succo di lime  
1 cucchiaino di scorza di lime grattugiata ▪ 1 cucchiaino di sale  una spolverata di parmigiano vegano

Preriscaldate il forno a 180°G.
Togliete le brattee e la barba del mais.
Sistematele in una teglia  e spennellatele con olio di oliva.
Coprite con un foglio di alluminio e fate cuocere per 30 minuti, quindi togliete la pellicola e cuocete per altri 15 minuti. Verificate la cottura con una forchetta, i chicchi dovranno risultare teneri e schizzare del liquido.
Nel frattempo preparate la salsa: in una piccola ciotola unite la maionese, la metà del prezzemolo, la metà del peperoncino, il succo e la scorza di lime, il sale.
Spalmate un cucchiaio colmo di salsa su ogni spiga di mais e cospargete con il prezzemolo e il peperoncini rimanenti, spolverizzate con il formaggio vegano.




15.7.14

Insalata di riso



Un'insalata di riso leggera e molto aromatica.
Buona giornata!!

Ingredienti:
per circa 800 g di riso basmati

1/2 vasetto di capperi ▪ 250 g di olive verdi ▪ 250 g di olive nere ▪ 150 g di peperoni in agrodolce
150 g di melanzane alla contadina  300 g di pisellini lessati ▪ 300 g di mais dolce lessato 
350 g di cipolline ▪ 1 peperoncino fresco ▪ un trito di prezzemolo e basilico
1 spicchio d'aglio tritato ▪ olio extravergine di oliva


Lessare il riso per il tempo indicato sulla confezione.
Nel frattempo lessare i pisellini e il mais, tagliare le olive verdi e nere a rondelle e i peperoni in agrodolce a pezzetti.
Preparare il trito di prezzemolo, basilico, aglio e peperoncino.
Unire tutte le verdure in una ciotola.
Scolare il riso e passarlo sotto il getto di acqua fredda, scolare bene.
Versare il riso in una terrina, unire l'olio extravergine di oliva e mescolare bene.
Aggiungere il trito aromatico, le verdure e amalgamare.
Tenere in frigo fino al momento di servire.


14.7.14

Maionese vegan



La maionese vegan sostituisce egregiamente la salsa classica e si può fare indifferentemente con il latte o con la panna di soia. Io l'ho preparata con la panna di soia della Provamel, se usate il latte di soia, che contiene meno grassi, dovrete usare il doppio di olio rispetto al latte.
Per questa preparazione ho usato del buon olio extravergine di oliva perché mi piace il suo sapore deciso, ma ho visto che alcuni preferiscono mettere un olio dal sapore neutro, di semi girasole spremuto a freddo o di semi di mais, a voi la scelta.
Si conserva naturalmente in frigo, tre giorni ve li assicuro, di più non so'... la sua preparazione non richiede che pochi minuti quindi potete farla al momento e consumarla subito.

Ingredienti 
per la preparazione con panna
250 ml di panna di soia ♠ 100 gr di olio di oliva, anche extravergine ♠ sale  1 cucchiaino di curcuma 
1 cucchiaino di senape delicata (facoltativo) ♠ il succo di mezzo limone circa

Ingredienti
per la preparazione con latte
100 g di latte di soia ♠ 200 g di olio di oliva ♠ sale ♠ 1 cucchiaino di curcuma 
1 cucchiaino di senape delicata (facoltativo) ♠ il succo di mezzo limone circa

Inserire nel boccale del mixer la panna o il latte, la curcuma e il sale.
Frullare facendo incorporare aria con movimenti dall'alto verso il basso.
Aggiungere l'olio e frullare ancora.
Unite qualche goccia di succo di limone continuando a frullare e valutate la consistenza, se fosse ancora un po' liquida aggiungete ancora qualche goccia di limone o un po' di olio e frullate ancora.
Mettete in frigo una mezz'oretta (nel frattempo la maionese si addenserà ancora) e usatela in tutte le preparazioni dove è prevista la salsa classica di maionese.


13.7.14

Insalata colorata e croccante



Fresca e profumata questa insalata dalla consistenza piacevolmente croccante, io me ne sono innamorata al primo assaggio.
Felice domenica!!

Ingredienti:
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone verde
  • 100 g di olive nere snocciolate
  • 100 g di olive verdi snocciolate
  • 2 gambi di sedano
  • 2 carote
  • 1 confezione di mozzarisella
  • 3 cetriolini sottaceto
  • 1 spicchio d'aglio
  • la buccia e il succo di un limone
  • la buccia di 1 arancia
  • 1 cucchiaino di origano
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
Lavate i peperoni, eliminate il picciolo, i semi e i filamenti interni e tagliateli a strisce più o meno sottili.
Raschiate le carote, lavatele e affettatele sottili.
Lavate e affettate anche il sedano.
Tritate finemente l'aglio e affettate i cetriolini.
Tagliate a striscioline la mozzarisella.

Sciacquate il limone, grattugiate la buccia a julienne e spremetene il succo.
Lavate l'arancia e grattugiatene la buccia (il succo in questa ricetta non viene utilizzato).
Riunite tutte le verdure e le bucce degli agrumi in un'insalatiera, unite le olive e mescolate bene per ottenere un bell'effetto cromatico.

Preparate la salsina di condimento sbattendo l'olio, il succo di limone, 1 pizzico di sale, una macinata di pepe e l'origano.
Fate riposare qualche minuto, condite l'insalata e servite.






2.7.14

Vegburger di okara e fagioli borlotti



Ieri altra produzione di latte di soia e con l'okara ho preparato questi golosi vegburger.


Ingredienti:
per circa 4-6 veg burger

250 g di okara    250 g di fagioli lessati  1 cipolla  1 zucchina  1 carota   un mazzetto di prezzemolo
 1 cucchiaino di curcuma  1 cucchiaino di cumino  farina di ceci qb  sale e pepe
2 cucchiai di pane grattugiato

per l'impanatura:
1 cucchiaio colmo di semi di lino ♠ 1 cucchiaio colmi di semi di sesamo
3-4 cucchiai di latte di soia ♠ farina di ceci qb ♠ pane grattugiato

Frullate i fagioli fino ad ottenere una crema.
Tritate finemente la cipolla, la zucchina, la carota e il prezzemolo.
In una ciotola unire l'okara, la crema di fagioli e il trito di verdure.
Aggiungete la curcuma, il cumino e il pane grattugiato.
Impastate il tutto aggiungendo gradualmente farina di ceci qb per amalgamare il tutto, quanta farina mettere dipende molto da quanto è bagnato l'impasto, il risultato deve risultare leggermente appiccicoso.
Prendete un po' di impasto alla volta e formate i veg burger del peso di circa 80-90 g.
Avvolgete ogni vegburger nella pellicola trasparente e fateli raffreddare bene in frigo per almeno un'ora.
Macinate finemente con un macinacaffè i semi di lino e i semi di sesamo, uniteli al pane grattugiato e mescolate bene.
In una ciotolina versate il latte di soia, unite un po' di farina di ceci e sbattete con una forchetta fino ad ottenere una crema che ricorda le uova sbattute.
In un piattino versate un po' di farina di ceci, prendete un vegburger e passatelo nella farina.
Delicatamente trasferitelo nella ciotolina con la crema di latte e farina e imbevetelo bene da tutte e due la parti.
Infine passatelo nella miscela di pane grattugiato e semi macinati e ricopritelo bene da ambedue la parti.
Cuocete i vegburger in padella con un po' di olio a fuoco medio girandoli dopo qualche minuto.
Passateli qualche minuto su della carta assorbente e serviteli con panini leggermente tostati, accompagnando il tutto con le verdure e le salse che preferite, io ho preparato dei gustosi panini con cavolo cappuccio tagliato fine, cipolla a rondelle, fette di pomodoro e soprattutto senape e maionese vegana che ci sta benissimo!!
Questi veg burger vanno gustati subito, appena fatti, l'impanatura risulta croccante e l'interno morbido, vi sconsiglio di mangiarli riscaldati, perderebbero tutta la loro fragranza e si spappolerebbero.
Buon pranzo!!!